Kryon canalizzato da Lee CarrollHawaiiTri

Return to Lemuria 

Tri channelling

22 dicembre 2017

Traduzione: Laura Turbinati

Revisione: Eleonora Manfredi

audio originale 

 

 

Adironnda

Dunque è una bella giornata per voi, siamo qui, alcuni di voi ci conoscono e altri no, noi siamo Adironnda e portiamo con noi un intero Concilio di Luce, proprio per riflettere la vostra Luce. Vedete, carissimi, voi siete il motivo per il quale siamo venuti qui dalla diciassettesima dimensione. Molti fanno domande su di noi, molti che non capiscono. E il nostro messaggio è: permettete sempre alla nuova energia dentro di voi di essere presente. 
Noi siamo un attivatore della vostra Akash, carissimi, siamo stati in profondità nel vostro corpo emozionale e vi onoriamo per il vostro lavoro, il vostro gioco, perché noi crediamo che tutto si possa giocare, più lavorare, che fa “gio-vorare” (pl-ork = play+work). Vedete, esseri di Luce, il vostro lavoro, il vostro “gio-voro”, se lo pensate in quanto lavoro non è proprio sufficiente, non è proprio la sua energia, ma questo è il gioco degli esseri delfini, questo è il gioco delle balene, questo è il gioco della vostra anima, che ha deciso di ritornare qui, di arrivare. Il nostro canale Marilyn ha incontrato e si è seduta con il Gurudeva. Lui l’ha riconosciuta come la lemuriana che è, l’ha riconosciuta e ci ha portato qui con quell’energia.

Vedete, carissimi, non sapete mai abbastanza bene cosa sta per succedere nel momento successivo, non sapete molto bene quando la prossima azione si accenderà nella vostra anima, quindi noi stiamo giocando nei vostri chakra del cuore. Stiamo constatando, come fa la nostra amata divina Kalei, la magnificenza che è in voi, eppure vi chiediamo di domandarvi perché pensate a volte di essere così piccoli: non lo siete! Siete chi siete, di nuovo qui, per dare assistenza durante il cambiamento di questo Pianeta. Siamo qui per ricordarvi chi siete: quello splendore, quella Luce, quell’eminenza di gioia, d’amore. Siamo qui per tenervi, sempre, in quel cuore di amore incondizionato, che solo i grandi Maestri possono condividere con voi. Vedete, carissimi, noi vediamo dentro la vostra anima e anche se non dicessimo proprio nulla, l’attivazione della vostra Akash verrebbe ancora aumentata. Dalla vostra anima alle loro, dalla nostra anima alle vostre, dalla vostra anima alle nostre, è un collegamento anima con anima. Vedete, con quell’energia tutto è possibile. Con quella vibrazione e quella frequenza tutto è possibile, come le montagne si innalzano dalla terra per ritornare ancora mentre si innalza Lemuria. Vedete, siete una parte di quella Terra.

Il messaggio per il nostro canale Marilyn ieri da parte di Pele era: “Non lasciate che nessun altro vi definisca” e ovviamente, essendo Marilyn il nostro canale, ha obiettato e ha chiesto: “Non si può trasformarlo in positivo? Definisci sempre te stesso”. E Pele ha parlato al suo cuore, proprio come ha parlato al vostro, e vi è stata donata una parte della sua energia, da portare nella vostra casa. Questo è speciale. Vedete, voi state distribuendo la vostra energia ovunque su questo Pianeta, ovunque dove la magnificenza delle note stanno suonando con il DNA nel vostro corpo. Quella vibrazione sposta la vostra coscienza in modo che siate voi e noi vi carichiamo con l’essere l’amore che siete. Noi vi riconosciamo, vivendo quell’amore di sapere che ci potrebbe essere di più, ci potrebbe essere di meno, ma tutto è nella sua divina perfezione.

Avete ricevuto una chiamata per essere qui, l’Universo vi ha toccato sulla spalla, ha toccato la vostra aura, per portare questa attivazione qui e per alcuni è stata un’attivazione così grande, che avete quasi perso il vostro equilibrio una volta arrivati e avete dovuto riagganciarlo di nuovo nell’anima della vostra saggezza universale. Con quell’energia vogliamo che respiriate dentro l’anima della vostra Akash universale. Non è tanto importante chi eravate, cosa avete fatto, o quanti bla-bla-bla avete avuto, non ci importa. La cosa importante è che prendiate coscienza del ricordo della vostra magnificenza, che prendiate coscienza del ricordo del vostro amore che è interattivo dentro di voi, che ricordiate chi siete e quindi siate chi siete ora.

Quando lavoriamo con le nostre... quando “gio-voriamo” con le nostre spade di luce di selenite, per attivare tutto ciò che è dentro di voi, impostate l’obiettivo di eliminare qualunque cosa vogliate includere, in modo che non sia più caricata, e attivare quello che dentro di voi è destinato ad essere attivato per il passo successivo, per la vostra connessione successiva, per la vostra prossima interazione, per il vostro prossimo fidanzato, per il vostro prossimo compagno, per il vostro prossimo amore, per il vostro Sé.

Questo è ciò che siete, questo è ciò che siamo venuti qui a fare, a dire, a essere, ad avere e a tenere nel vostro corpo emozionale. Perché noi crediamo che è qui che il cambiamento avviene prima, proprio come nel centro della Terra, che cambia, ribolle verso l’esterno dal nucleo e noi stiamo per traboccare come la schiuma, solo per voi. Dunque onoriamo ciò. Noi teniamo questa energia e portiamo le nostre spade di luce di selenite - nonostante la sicurezza dell’aeroporto le chiami “bacchette” - per attivare voi e la vostra Akash e tutto ciò che deve essere attivato per il vostro bene più elevato.

 

 

Alcazar (9.43)

Amati, vi salutiamo, sono Alcazar.

Ascoltate i suoni. Questi suoni sono stati creati da questo maestro qui, per lo Stargate. Invitiamo tutti voi a chiudere gli occhi perché, perché mentre tutti noi parliamo con voi, stiamo condividendo molto di più delle parole, delle informazioni. C’è una trasmissione di energia che attraversa queste quattro persone sul palco: rilassatevi e permettete. Tutti voi siete assolutamente unici e ciascuno di voi sarà toccato in modo unico da queste energie e da queste parole. Siete stati attirati qui tra questo pubblico per motivi diversi. Molti ricordano o sentono di essere stati qui in tempi antichi: i tempi di “Lemuri-ha”. Quello che è importante è l’adesso. Quello che è importante è come permettete alla vostra stessa divinità, alla vostra stessa sacralità, di essere vissute nella vostra vita quotidiana.

Avete sentito come i Pleiadiani hanno preparato questa bellissima Terra per voi. Avete sentito Kryon dire che voi eravate qui a guardare il processo addirittura quando la Terra stessa nasceva. Dunque chi siete? Non siete quel corpo in cui siete seduti proprio ora. Chi siete? Amati, siete tutti, senza eccezione, extraterrestri, avete vissuto altrove, prima che arrivaste su questa Terra. Questa è una bellissima esperienza-esperimento dell’evoluzione di questo Universo stesso. Abbiamo detto molte volte che l’Umanità è l’avanguardia della creazione. Per la mente è difficile da accettare in un primo momento, se guardate al vostro mondo proprio adesso. Ma se guardate coloro che si sono radunati qui e quelli come voi, a centinaia di migliaia nel mondo, che si stanno aprendo alla vastità del proprio potenziale, potete iniziare a sentire che la trasformazione sta già avvenendo nel Sé e nell’umanità. Lo avete sentito da Kryon che l’oscurità sta lottando per sopravvivere, ma non lo farà e questo è qualcosa che tutti noi stiamo iniziando a riconoscere. Si tratta di vivere la vostra verità al momento, essendo il vostro vero Sé, mentre vi muovete nella vostra vita quotidiana.

Vi presentiamo i Maestri Lemuriani e vorremmo, proprio ora, per ognuno di voi, invitarli solo un’altra volta a venire a unirsi a questo gruppo. Quindi, vi prego, solamente di chiedere, dentro di voi, la presenza dei Maestri Lemuriani e permettere solo la possibilità che, semplicemente alla vostra richiesta, loro rispondano. Quando si sono uniti a voi, due giorni fa, hanno inviato una comunicazione a ognuno di voi, una comunicazione unica, solo per voi. Ora stanno per portare un’altra energia in questa sala, alcuni di voi potrebbero sentirla tra pochi secondi, sta per iniziare proprio ora e, come prima, quasi impercettibile all’inizio. Questa comunicazione è per darvi assistenza, il coraggio di vivere ciò che conoscete, per permettere che il sapere interiore si manifesti al momento giusto, il coraggio di vivere la vostra verità in un modo rispettoso e onorevole verso tutti coloro attorno a voi, in ogni momento e ovunque voi siate. Siete esseri immensi, piano piano state iniziando a cogliere questo. Avete vissuto altrove prima che arrivaste su questa Terra. Siete sempre stati. È difficile da accettare per la mente umana, all’inizio, ma quando vi connettete sempre di più al vostro DNA dimensionale, o alla vostra Akash, sensazioni, ricordi iniziano a ritornare. Amati, è ora di conoscere chi siete veramente.

Umanità, quando sei arrivata qui, sei arrivata nelle frequenze della bellezza e della gioia e attraverso le generazioni ti sei spostata nell’oscurità del conflitto, della negatività. È difficile da capire ma doveva essere così. E ora, dopo questo sconvolgimento, dopo queste tribolazioni, vi state risvegliando. Voi qui vi riuniti, e coloro che ascoltano queste parole attraverso delle registrazioni, sono all’avanguardia del risveglio. Sappiatelo.

Moltissimi hanno vissuto vite molto difficili. Perché? Perché, amati, quando siete arrivati in questa vita, avete preso l’accordo di vivere una battaglia, di venire repressi in modi diversi, di sperimentare difficoltà, perché voi sapevate, in quanto anima avanzata, di poter superare queste battaglie, queste difficoltà, questi abusi e poi, quando la vostra consapevolezza e conoscenza sarebbe cresciuta, avreste potuto lasciarli andare. La loro influenza si sarebbe dissolta e sarebbero spariti dalla vostra vita e quando vi sareste liberati di quelle cose nel passato, avreste creato più Luce, più Amore, più comprensione per voi stessi e poi, semplicemente tramite la vostra connessione con il campo morfico dell’Umanità, diffonderete questa comprensione, trasformando una linea oscura lungo la vostra stirpe, dissolvendola in luce e comprensione, aiutando gli altri, rendendo la trasformazione più facile per coloro che vengono dopo di voi.

Amati, voi siete onorati profondamente per la lotta, l’impegno, non solo in questa vita, ma permettete a queste cose di completarsi in questa vita, ora non c’è bisogno di sopportare ulteriormente il dolore. Come sapete, vi sono moltissimi qui in questo gruppo, che non si vedono, e che vi amano profondamente. Ci sono le Guide di regni di ogni genere, che sono qui con voi proprio ora, che vi amano e che sono disponibili in questo momento ad assistervi per dissolvere alcuni degli ultimi legami con i dolori e le limitazioni del passato. Se desideraste aiuto per questo, per liberarvi dalle limitazioni conosciute e forse ancora sconosciute, dite solo dentro di voi: “Sì, sono pronto, sono pronto a ricevere quell’aiuto” e rilassatevi. Sentite giungere a voi un’energia leggera e amorevole. Non aspettatevi un’ondata, semplicemente sentite che una sottile energia giungerà a voi. Capite, mentre elevate la vostra coscienza, mentre diventate più consapevoli, che non c’è bisogno di energie forti: le energie sottili sono straordinariamente potenti e trasformative. Dunque rilassatevi e sintonizzatevi sull’energia molto sottile che vi sta arrivando adesso perché, amati, noi siamo con voi, è ora di essere liberi. Noi staremo in silenzio solo per qualche momento, sentite solo le energie sottili intorno a voi.

Siete arrivati in questo luogo da ogni parte dell’Universo per creare qualcosa che non è mai accaduto prima, in tutto questo Universo. È ora di ricordare perché siete arrivati, con grande amore e onore vi benediciamo e parleremo ancora con voi molto presto.

 

 

Kryon (27:01)

Saluti, miei cari, sono Kryon del Servizio Magnetico.

Capite che l’informazione che vi stanno rivelando tutti coloro che toccano l’altro lato del velo, l’informazione sta cominciando a diventare personale. Due giorni fa vi ho raccontato una storia, abbiamo presentato un canale che letteralmente aveva bisogno dell’Akash degli umani che erano seduti vicino a me, estraendolo da loro, come anche l’informazione dal passato. Se il canale suonava un po’ diverso, lo era, perché era canalizzato da tre luoghi: dall’Akash di coloro attorno a me e da quello (l’Akash) che io ho per voi dal passato. Questo non è il metodo della nuova canalizzazione: questo è il metodo dell’intuizione, ovvero voi che iniziate ad ampliare le informazioni che state per raccogliere da quello che credete sia il vostro Sé superiore, ma che stanno anche per arrivare dal gruppo. È ora di smettere di essere tanto lineari nella vostra spiritualità.

Il mio partner ha menzionato la cultura dell’Unità: si impara dalla nascita che non si è singolari, che sono collegati, e per tutta la propria vita la connessione è dell’uno con l’altro, con Gaia, con Dio. Unità è una caratteristica, non della negazione del sé, ma della completezza del sé, quando capite che non siete soli e che non siete mai stati soli e non sarete mai soli.

Miei cari, voglio parlare solo un altro po’ delle Madri delle Stelle, solo un altro po’ e poi voglio spostarmi su qualcosa di personale per voi. Tutti i bambini Lemuriani sapevano chi erano le Madri delle Stelle, non era difficile da raccontare. L’umanità, come la conoscete, è parecchio più alta di quella di un tempo. Deve essere per via della conoscenza, del nutrimento, dell’evoluzione, di un certo numero di cose. Anche i Lemuriani non erano tanto alti, ma i Pleiadiani, beh, loro adesso sono più alti di voi, nella loro forma fisica sono più alti di voi. Dunque potete immaginare quanto sembravano alti ai bambini, non era un segreto chi erano: Madri delle Stelle. E quando le Madri delle Stelle iniziarono a insegnare in merito ai cinque raggi attorno al grande fulcro centrale, vi ho detto due giorni fa di come questa informazione iniziò semplicemente e poi si sarebbe ampliata e vi ho rivelato i nomi, che furono ricordati, dei cinque raggi attorno al fulcro. Alcuni di voi hanno elaborato queste informazioni e non l’avevo detto allora, io volevo aspettare fino adesso. Quali pensate che fossero le informazioni avanzate? Che cosa sarebbe successo dopo un insegnamento durato anni a bambini di tredici anni, quando si sarebbero divisi e poi sarebbe stato trasmesso fra i generi? L’inizio, se volete, della Sorellanza. Che cosa sarebbe potuto arrivare dopo di questo, che non era mai stato insegnato in tutti quegli anni? Ed è qui che viene il bello, perché poi gli insegnamenti si concentravano sui sei spazi attorno ai cinque raggi. Non sto per analizzare la genealogia di ciò che sono i “sei”; miei cari, un giorno, un giorno lo farò. I bambini non ne apprendevano i nomi, i bambini non avevano consapevolezza degli spazi, i bambini vedevano ciò che era fisico: i “cinque”; i bambini vedevano solo il fulcro e fino all’età di tredici anni si concentravano sui “cinque”, sulla circonferenza, sul fulcro, sull’Unità. Non comprendendo mai che il vero insegnamento erano i sei spazi perché, miei cari, ecco una verità fondamentale: tutto ciò che vedete, tutto ciò che sentite, tutto ciò che credete sia reale è una piccola frazione di ciò che c’è e negli spazi fra i raggi vi sono le verità di Dio, dell’Universo, della fisica, del corpo umano, della compassione, dell’Amore.

All’inizio venne mostrato loro e insegnato loro che ciò che si vede non è tutto quello che esiste. Moltissimi di voi lo sanno: pensate di veder bene con i vostri occhi, finché non scoprite che state vedendo solo una lunghezza d’onda. Pensate di percepire tutto e di odorare ciò che potete, finché scoprite che un animale riesce a farlo cento volte meglio di voi. C’è così tanto di invisibile e sconosciuto per cui i vostri sensi non sono nemmeno sintonizzati. Chi fra voi, regolarmente, può vedere e analizzare una Merkabah umana?

Proprio ora, mentre io parlo, c’è un’energia invisibile che è nuova, che si sta riversando fuori dallo Stargate; è invisibile. C’è così tanto negli spazi, così tanto. Uno degli spazi ve lo rivelerò, ed è il segreto per la salute - non per una lunga vita la longevità, perché quello è uno dei raggi - il segreto per la salute e in cui incontrate l’Innato. L’Innato è invisibile, l’Innato è il corpo intelligente, l’Innato è sintonizzato alla ghiandola pineale, al Sé superiore, all’Unità. L’Innato è il ponte dalle tre dimensioni alle molteplici. Questo si trova nelle spaccature, negli spazi tra i raggi e poi arrivate a quelli che sono tanto preziosi, tanto divini, tanto sacri: iniziate a conoscere l’Amore.

Tutti voi conoscete l’Amore, vero? E se potessi chiedervi: qual è la cosa più importante che potreste dire sull’Amore di ogni genere su questo Pianeta, l’Amore tra umani, l’Amore di Dio, l’Amore tra voi e il vostro bambino, l’Amore tra voi e un animale, che cos’è? E voi direte: “È forte! Riesco sentirlo” e io potrei dire: “Che aspetto ha?” e voi direte: “Beh, è invisibile!”. Ma tutti voi sapete cos’è, lo sentite, lo percepite, contate su di esso, lo desiderate, lo bramate, vi immergete in esso. Quando abbracciate un albero sentite l’amore di Gaia. Forse quando siete fuori, con le braccia alzate verso l’oceano, sentite l’amore di coloro intorno a voi o forse dei vostri antenati e di Gaia. Ed è tutto invisibile. È uno degli spazi tra i raggi. 
Quindi rimaniamo su questo [argomento] per un momento: la più grande cosa invisibile che l’Umanità non ha riconosciuto è il motivo per cui siete qui. (ride) Oh, sto ridendo perché è così grande, è così grandioso e si nasconde! L’Amore del Creatore non ha limiti, non può essere misurato, non può essere compreso, molto spesso viene visto come qualcos’altro: un amore incredibile può essere preso per disciplina, in un certo senso, perché è tutto quello che al vostro cervello è permesso di fare. A volte poi il Creatore è erroneamente assimilato al padre umano: non è così, non lo è. È la madre e il padre umani, non potete attribuire un genere a Dio: è grandissimo, è immenso e aspetta fuori da ogni Merkabah umana, aspetta di essere invitato a entrare. Questa è la definizione di Libero Arbitrio. Se poteste definire il Cambiamento su questo Pianeta in un modo diverso e tralasciare la storia, le profezie, tutte le stelle, come lo chiamereste? Lasciate che vi dia un’altra definizione: è l’aumento del Libero Arbitrio dell’essere umano per aprire finalmente la porta all’amore di Dio.

Dunque, mentre siete seduti qui, non necessariamente coloro che ascoltano la mia voce, ma quelli che sono sulla cima della montagna alle Hawaii, mentre siete seduti e conoscete la storia di questo luogo e di tutto ciò che vi circonda, siete consapevoli di una nuova apertura, forse di nuove energie che proprio non conoscevate prima? Insegnanti tra il pubblico, ascoltate: una delle cose più difficili da fare per un insegnante è fare una lezione a sé stessi. È quasi impossibile. Dunque lasciate che ve ne faccia una io: uscite dalla vostra scatola, voi pensate di sapere cosa c’è qui, ma non lo sapete. Ridipingetela, datele un altro colore, ingranditela, lasciatela andare. Ora non dimenticate questo: state per usare tutto quello che conoscete e che avete conosciuto come fondamenta per una nuova costruzione che sta arrivando. Le fondamenta sono il nucleo, di cui avete appreso nella vecchia energia, e la costruzione che state edificando sta per diventare quelli che sono negli spazi tra i raggi: l’invisibile, la compassione, l’Amore, i motivi, i perché. Il perché siete qui è grazie all’Amore di Dio. Questa è la più grande storia d’amore mai raccontata: che il Creatore avrebbe messo Dio in voi e ve l’avrebbe lasciato trovare. È necessario il Libero Arbitrio, ve l’abbiamo detto in precedenza: il Creatore di tutte le cose, il più elevato tra ciò che è elevato, (ride) ha il pregiudizio dell’Amore, non della logica. Dunque a volte ha bisogno che gli esseri umani, con l’intelletto e il Libero Arbitrio, guidino la nave della linearità per la Galassia, che non poteva necessariamente essere guidata da un Dio che ha il pregiudizio dell’Amore. Pensateci. Questa è un’informazione difficile e avanzata sul perché potreste essere qui.

Il Pianeta si è svegliato: ci sono così tante energie nuove, non solo aumentate, non solo più Luce, ma nuova Luce e nuove energie, ancora da denominare, che sono qui, che stanno aspettando, che stanno arrivando, che venivano insegnate proprio qui. Ora mentre sedete qui, tutti voi, riuscite a entrare in una nuova energia, che non ha un nome? Un’energia che non solo guarirebbe le cose con cui siete arrivati, che sono inappropriate per la vostra magnificenza, ma vi darebbe anche la pace che avete chiesto per una vita intera. Questo è il luogo in cui inizia. I semi vengono piantati qui per l’umanità, vengono piantati oggi per voi. Quali semi potrebbero essere piantati in modo che lasciate queste vette in modo diverso da come siete arrivati? Semi di novità che inizieranno a crescere, che percepirete, non solo con più energia e più salute ma sentendovi meglio rispetto a voi stessi, invece di ciò che sopportate ora - alcuni di voi letteralmente esistono giorno dopo giorno, lasciate che vi dica: io so chi c’è qui e voi? Io vi conosco. Per voi è ora di conoscere meglio Dio, in modi nuovi, di ampliare quello che vi è stato insegnato da chiunque, per aggiungere ora quello che non sapete.

Ecco il test dell’Operatore di Luce evoluto: celebrate ciò che non sapete! E potete farlo: “Caro Dio, sento che c’è qualcosa, che qualcosa sta arrivando, non ho idea di cosa sia, ti ringrazio. Caro Dio, sono tranquillo perché so che mi sarà mostrato quando sarà ora, ti ringrazio per la tua tempistica. Caro Dio, so che in passato ho esagerato e ho chiesto ancora e ancora... e poi ancora. Ora lasciaci espandere oltre la bolla del bisogno di sapere e andare in nuove energie, di cui non sappiamo ancora nulla. Queste mi scorreranno attraverso e creeranno un canale per mostrare agli altri l’Unità attraverso me. L’Unità attraverso me.”

Sto per fare una cosa che non ho mai fatto prima, perché è ora ed è giusto e chiedo perdono ai due sul palco mentre lo faccio, perché sto per dire a entrambi una cosa che non possono dire a sé stessi, perché un essere umano, anche uno che canalizza, non può leggere sé stesso: oh, caro Prageet, lo hai sentito arrivare, lo so che l’hai fatto, c’è qualcosa di nuovo che sta arrivando, l’ho detto: dallo Stargate si irradia qualcosa di nuovo, qualcosa di molto nuovo, qualcosa di potenziato. Alcazar sta dando vita per te a una nuova entità da canalizzare che è grande, amorevole e meravigliosa e quando questa entità arriverà sia a te che a Julienne migliorerà immensamente il vostro lavoro. Lo avete percepito, la definirete una “lei”. E colei accanto a me: oh, cara Marilyn, c’è una donna che ti sta seduta in grembo, vuole riuscire a comunicare con te, è deceduta recentemente, tu sai di chi sto parlando ed è molto orgogliosa di te, i suoi occhi sono aperti, è bella come te la ricordi. È sul tuo grembo. Lasciala entrare.

E così è.