Kryon canalizzato da Lee Carroll  K-logo tur-GLOBE 1

INTUIZIONE, GUIDE E ANGELI

SACRAMENTO, CALIFORNIA 3 LUGLIO 2011

traduzione di Deva Mati

revisione di Pierluigi Tozzi

 

 

Vi saluto, miei cari. Io Sono Kryon del Servizio Magnetico.

Il mio partner ha impiegato molto tempo per capire il processo che voi vedete adesso. E in qualche modo voi avete provato il processo, perché anche nel semplice esercizio che avete appena eseguito, prendete il primo pensiero intuitivo e lo traducete al meglio che potete in un concetto lineare, o frase, o gruppo di parole, o parola. E molto spesso è una metafora ed è comune; un rompicapo che dev'essere risolto, un'immagine che dev'essere interpretata, persino parole che non hanno senso e che significano qualcos'altro in altre lingue. E tutto questo è normalissimo.

Lo Spirito parla all'Umanità una persona per volta e mai a un gruppo, se lo avete notato. Anche se questo messaggio viene dato al gruppo, non è per il gruppo. È individuale per ciascuna anima nella stanza. Uno strato di esso, che è quantico, è metaforico: la Terza Lingua. Ora, la Terza Lingua è l'intuizione che cavalca il segnale, se lo desiderate, della comunicazione che avete accettato di ascoltare nella stanza; non l'audio, ma il fatto che siate sintonizzati con intento. Perciò, ogni singola canalizzazione ha un attributo di comunicazione multipla. Alcuni udranno le stesse parole e percepiranno le stesse energie,  e se ne andranno via sentendo che non è accaduto nulla, mentre un altro Essere Umano seduto accanto a loro avrà la guarigione che aveva chiesto. E quindi non è mai un'energia di gruppo ed è per questo che parlo a ciascuno di voi separatamente. 

È complesso. Vi sintonizzate con le parole, la vostra logica comprende la linearità della sintassi e allo stesso tempo vi vengono trasmessi dei concetti attraverso l'intuizione. La chiamiamo la Terza Lingua come metafora, perché non è la lingua che viene dopo il 2. La Terza Lingua è una lingua del 3 e il 3 in termini numerologici è un catalizzatore. Perciò in che modo il linguaggio può essere catalitico? Sarebbe un'energia che cambia qualcosa, mentre essa resta la medesima; quando viene in contatto con qualcos'altro, quel qualcos'altro cambia mentre essa rimane stabile. Perciò, voi state ricevendo proprio adesso, a qualsiasi livello voi desideriate riceverlo, un messaggio catalitico.   

A volte, il messaggio è semplice: è un luogo sicuro, sei con la famiglia; oppure: tutto ciò è reale... la realtà del messaggio. Uno dei più grandi ostacoli dell'Essere Umano è "L'uomo sulla sedia stia fingendo oppure sta facendo ciò che penso stia facendo?". E lasciate che vi dica che cosa sta facendo. Ha impiegato anni per comprendere il processo e farlo combaciare con la sua energia, perché all'inizio, quando fu il momento che Kryon entrasse nella vita di quest'uomo, arrivai con delle informazioni che lui chiamò 'informazioni esplosive', dategli tutte in una volta, come gruppo di pensieri, come un concetto, che lui poi dovette interpretare, ma non intempo reale. Vale a dire che gli avrei dato delle informazioni, ci sarebbe stata una pausa e lui avrebbe ripetuto ciò che pensava che fosse. Gli avrei dato delle informazioni, ci sarebbe stata una pausa e lui avrebbe ripetuto ciò che pensava che fosse. E quindi era un avanti e indietro. Ed era separato, ovvero c'era Kryon e poi c'era Lee. Anni dopo, circa 4, ha iniziato a integrare ciò che sono io e ciò che è lui in un sistema che adesso fluisce. E lasciate che vi dica che sistema è e come funziona. Posso fornirgli dei pensieri intuitivi istantaneamente. Posso darglieli più velocemente di quanto lui possa parlare. E quindi il sistema funziona così: la canalizzazione è la manifestazione della traduzione della linearità intuitiva. Ho imparato a rallentare ciò che vorrei che l'Essere Umano sapesse a un ritmo che lui può interpretare in tempo reale e questo è stato un bene. Vi parlo di 4 anni fa, quando gli ho chiesto se volesse passare al gradino successivo e lui disse "Quale sarebbe questo gradino?" e io ho risposto: integrazione totale. E questo è affinché voi possiate udirmi, l'amore che ho per l'Umanità, la compassione dall'altro lato del Velo e non solo le parole. Perciò era più che pensiero intuitivo, erano idee combinate con un messaggio vocale lineare, combinato con l'emozione di Dio, tutto in un pacchetto complesso, che lui ha impiegato anni a vedere, riconoscere e averne fiducia.   

E quindi le parole che udite adesso lui non ha alcuna idea che stiano arrivando, finché esse non si manifestano effettivamente nell'aria. Gli ci è voluto molto tempo. Questo non è un qualcosa a cui gli Esseri Umani sono avvezzi: vogliono sapere che cosa accadrà. Voglio dei concetti e delle liste che vengano presentate in anticipo. E alcuni di loro sono bravi a parlare intorno ai concetti, cosicché diventa lo Spirito e loro. E c'è anche la canalizzazione. Alcuni prenderanno dei concetti e riusciranno a canalizzarvi intorno, con delle informazioni basilari che verranno date loro in momenti diversi durante le loro conferenze canalizzate. Questo [ndt modo di] canalizzare è valido. Alcuni lo scriveranno, questo [ndt modo di] canalizzare è valido. Altri faranno un disegno e questo [ndt modo di] canalizzare è valido. Alcuni comporranno della bellissima musica che tocca la vostra anima, questo è canalizzare. Alcuni faranno delle sculture e questo è canalizzare. Tutte le cose creative su questo Pianeta, che soddisfano la passione del trasmettere la bellezza a un altro Essere Umano possono essere il canalizzare. I guaritori che si trovano di fronte al paziente ricevono le informazioni dal corpo del paziente, che noi chiamiamo l'Innato, che permettono loro di canalizzare la soluzione per la guarigione. Loro stanno canalizzando. Quando vi confrontate con qualcuno in difficoltà e vorreste avere le parole giuste, che mostreranno l'amore di Dio dentro di voi, nonostante l'asprezza della verità, e cercate nella profondità del vostro linguaggio per trasmetterle e improvvisamente qualcosa emerge, ed è così concisoe bello e loro non hanno parole per rispondere, perché voi avete dato loro la verità. E voi direte "Non so da dove venissero". Quella è la canalizzazione. 

Perciò, quando vi confrontate nei gruppi, in questo tempo, quest'oggi, così come avete fatto, e chiedete un messaggio, magari non solo per voi stessi, ma per altri che non conoscete, questo esercizio testa ciò con cui vi sentite a disagio. Perché per prima cosa vi raffrontate con una situazione sociale. "E se non riesco a pensare a niente?" voi dite [Kryon ride]. "Be', sembrerò pazzo" voi dite. "E se guardo nei loro occhi e non mi attraversa niente?" voi dite. "Magari avrò qualcosa di riserva" voi dite. "Penserò a qualcosa di saggio da dire, nel caso non mi venisse nulla" e tutto questo è parte del processo. E noi lo sappiamo. Se lo fate abbastanza spesso, imparerete a distendervi e a rilassarvi e non penserete a niente di riserva, perché voi sapete che lo Spirito vi darà qualcosa. E quel qualcosa andrà bene e vi fiderete. 

Quando il mio partner iniziò a lavorare, era preoccupato: e se avesse radunato un auditorio pieno di persone e io non mi fossi mostrato? [risate] Voi non pensate che sarebbe successo, ma che cosa avrebbe avuto di riserva? Lui ha dovuto attraversare tutto questo. E gliel'ho lasciato fare. Ho lasciato che ci pensasse e che se ne preoccupasse, finché non ci siamo integrati. E la cosa migliore che gli sia mai capitata è quando ha lasciato andare... quando ha lasciato andare la preoccupazione, il timore, l'imbarazzo, la necessità sociale di sopravvivere, di non ripensarci. Ed è lì quando l'intuizione è fluita dentro, ed è lì quando il portale si è aperto, è lì quando l'accesso si è fatto più grande. 

Ora vi darò un po' del processo da cui proviene. Perché vi è stato detto, ovviamente, che ha origine nel cervello, ma non è così [Kryon ride]. Perché ciò che state sperimentando, nonostante tutto quello che gli psicologi vi diranno, non è biologico. Eppure vi viene detto che il pensiero è processato e creato dal cervello, in pacchetti, che si è capito essere delle sinapsi, magari anche andando oltre si chiameranno tracce mnemoniche di coscienza, trasportate in pacchetti attraverso i nervi, per consegnare i concetti che hanno gli Esseri Umani, la linearità verbalizzata, o comunque volete chiamarla. E non è alcuna di queste cose. Perché questo viene da fuori a dentro. Ora, potreste dire "Ma aspetta un momento. Che cosa è accaduto a Sé Superiore?!". Perciò, questo induce una domanda: dov'è il Sé Superiore? "Be'" potreste dire "è dentro di me". E se foste voi? E se si nascondesse, se volete dirla così, in ciò che voi chiamate l'Innato? Ora diventa complicato, perché questo è il Campo quantico intorno a ogni singolo Essere Umano, che sa tutto del corpo e che sa più di ciò che sa il corpo. Lasciate che vi ponga di nuovo questa domanda: ha senso per voi che voi possiate avere una malattia nel vostro corpo e che il corpo non lo sappia? Non si suppone che sia intelligente? Abbastanza intelligente da sapere dove si trovi la malattia, che cosa può tollerare e che cosa no, eppure persino le più basilari premesse della metafisica vi dicono di ricorrere alla Kinesiologia, che è il test muscolare. E qui è quando voi state chiedendo all'Innato "Sono allergico a questo? Posso avere questo? Qual è il dosaggio? Ho una malattia?". Non è strano che questo non provenga dall'interno? Il vostro sistema immunitario combatte delle cose, ma non sa nemmeno di avere qualcosa da combattere, a volte. 

Potreste avere tutti i vostri globuli bianchi che si precipitano in un punto per combattere il cancro e nemmeno sapete di avere il cancro, perché il vostro corpo non ve lo dice. "C'è una disconnessione lì da qualche parte" potreste dire. Ma quella disconnessione non è progettato che ci sia; si suppone che siate in grado di essere in contatto con l'Innato, vale a dire con quella parte del vostro corpo che non è biologica. È molto difficile da spiegare.

Ora è integrato. Ma che cosa c'è di positivo nell'avere l'integrazione, quando l'Innato è nell'altra stanza, con la porta chiusa? Perciò, quello che chiedete è un'esperienza totale del corpo per aprire la porta e sapere le cose che sa l'Innato. Ci sono delle domande biologiche a cui non si è risposto, che a oggi non vengono nemmeno poste. Un centinaio di trilioni di molecole di DNA sono identiche nel vostro corpo: il vostro alluce ha lo stesso DNA della sommità della vostra testa. Non è come la vostra struttura cellulare, che sa se si tratti di un rene o di un'unghia del dito. Il vostro DNA è identico in tutto il vostro corpo. C'è un processo in cui comunica 100 trilioni di volte, una quantità in cui comunica con sé stesso e sa tutto di voi. E questo è il DNA di cui parliamo e in ciò c'è la coscienza: è l'Innato. Potreste dire che c'è un altro voi lì dentro, con cui vorreste entrare in contatto, e avreste ragione. Abbiamo parlato delle parti di voi che sono divine e questo è il generatore dell'intuito. L'Innato è quantico, il Campo intorno a voi e il vostro DNA sono quantici e questo vale a dire che, in effetti, è in uno stato multidimensionale

L'intuizione Umana è quell'Innato che spesso vi parla, quando meno ve lo aspettate. Canalizzare è sintonizzarsi a esso al punto in cui l'Innato funziona sempre e diventa lineare.

Ricevete aiuto? Oh, sì! E questa è la cosa più difficile che abbiamo mai insegnato. Volete pensare di avete Guide e Angeli. Bene. Continuate a pensarlo, se vi rende felici. Continuate a dare loro dei nomi, se vi rende felici. Continuate a contarli, se vi rende felici. Perché spesso gli Esseri Umani hanno bisogno di rendere lineari i concetti quantici, affinché rientrino in un ordine che loro possano apprezzare, usare e comprendere. La verità di tutto questo è che non potete dare loro dei nomi e non potete contarli. Questo è molto difficile. Vi abbiamo detto una volta, nel lignaggio dell'insegnamento di Kryon, che voi avete 3 Guide. Quella è una metafora [Kryon ride]. Proprio come la Terza Lingua è una metafora. Riguarda il [ndt numero] 3. Avete notato i blocchi da 3, che sono divini? Anche le dottrine della Terra, nella rigidità delle metafore e la mitologia di alcune delle vostre pratiche religiose, celebrano il [ndt numero] 3. La Divinità è il 3, il 3 in 1. Lo trovate ovunque sul Pianeta. È parte della divinità. È visto in una trilogia di energie. Voi avete 3 Guide - non proprio. Esse sono l'energia del 3 e il 3, di nuovo, è un numero catalitico. In altre parole, qualsiasi cosa voi chiamiate 'aiuto', che crediate sia intorno a voi, catalizza voi e tutto il resto intorno a voi in sincronicità. Vi ho detto che non avrebbe avuto molto senso. Alcuni di voi lo stanno afferrando e altri no. Di nuovo, torniamo alla zuppa. È l'unica metafora che abbiamo. Se la vostra vita fosse una scodella di zuppa, contate il sapore, contate il sale; non potete! Ma voi sapete che è lì. “Mi rivolgo al sale, a tutti e tre!” Vedete? “Mi rivolgo al sapore, di cui accade che conosca i nomi: Joe, Henry e Mildred!” E non è così, non potete. Contate l'amore per me. Quanti amori avete per i vostri figli? Vedete che cosa sto dicendo? Riuscite a comprendere il concetto?

È troppo eterico per voi, o avete davvero bisogno di vedere i loro volti? E se poteste, come sarebbero? Com'è il volto di Dio? E di nuovo vi dirò: se poteste vedere i loro volti, sarebbe così disorientante poiché il vostro volto è il loro. E voi vedreste voi stessi 3 volte. Il Sé Superiore è in ciascuna molecola della zuppa. È parte dell'Innato, non risiede nel vostro cuore o nel vostro cervello. È all'esterno di voi e all'interno, vi permea in un Campo quantico. Non lo potete ubicare. È Superiore a voi. E qualcuno dirà "Allora significa che è sopra di me! Di certo non è dentro di me!". Questo non è esatto. È chiamato il Sé Superiore perché vibra in modo più elevato di voi. Perciò, è una parte di voi che si trova in uno stato vibratorio, che crea una realtà multidimensionale. Se solo poteste aprire la porta tra il vostro sé corporeo e il vostro sé quantico, chiamato il Sé Superiore, sareste completi. E questo è lo studio, non è vero? E quindi ecco che cosa arriva a voi. Ricevete aiuto? Sì. Sono Guide e Angeli? Se lo desiderate. Se lo desiderate. È più di questo. Essi sono una zuppa di energia, che è parzialmente voi e parzialmente il voi Superiore, che è il Divino. Tutte le cose Divine sono connesse con la Sorgente, la Sorgente Creatrice dell'Universo è parte di voi. La connessione è lì. Ricevete aiuto? Sì! Da dove arriva veramente? Sì! [Kryon ride] Non potete identificare un luogo in cui ci sia il Paradiso! Non è vero? Se lo desiderate. Oppure si trova in ogni molecola dell’aria? È nella vita della natura? Permea Gaia? È tutto ciò che vedete? È luce? Sì. Questo significa che non siete mai soli. Ecco che cosa sanno i Maestri e gli Sciamani. "Ovunque vada, io ricevo aiuto. Hanno tutti il mio volto. Sono bellissimi. Io sono una parte di Dio. Io sono quantico. Le mie Guide sono infinite. Io ricevo aiuto. La mia intuizione proviene dalla Sorgente Creatrice. Io ricevo aiuto dall'aria, dagli animali, dagli alberi, dalla terra su cui cammino. L'amore permea tutto intorno a me ed è parte dell'Innato. Non chiedo dove, perché non c'è alcun dove. Non chiedo chi, perché il chi è l'Uno e sono io". E potrebbe non avere senso, perché non è in 3D. Ma riuscite a sentire la bellezza? Riuscite a sentire la compassione che lo ha creato? Soprattutto, riuscite a sentirlo dentro di voi e usarlo? E questo è l'invito.

Il giorno in cui il mio partner ha smesso di cercare di capire, è quando è entrato dentro [Kryon ride]. Non cercate di capire. Se ardete d'amore per un animale, per un figlio, per un altro Essere Umano, vi fermate e cercate di capire? Oppure semplicemente lo dite a tutti quelli che conoscete e all'universo? "Sono innamorato e ne sono felice". Che cos'altro potreste dire? Quando scrivete lettere d'amore a chi amate, che cosa dite? Che cosa potete dire? Non abbastanza. È travolgente, è quantico, è una parte di Dio! Qual è quella cosa che un animale può percepire? Che voi potete dare, a parte il cibo, il nutrimento, un riparo. Ed è l'amore. È vero o no, che loro vi guardano negli occhi e ricambiano l'amore? E lo è! È un'energia universale quantica, che non può essere negata. Addomesticherà il cavallo selvaggio. Ed è l'unica cosa che lo farà. È gustoso, è bello ed è quantico. E non cercate di capirlo, non è vero? Perciò, perché ora non lo applicate a voi stessi? "Non cercherò di capire quante Guide ho, come sono gli Angeli, o se vanno e vengono. Io sono connesso allo Spirito in un modo per cui non sarà mai necessario farlo". Ecco che cosa sa il mio partner. Finché mantiene pulito questo portale, finché vive, quando si siede sulla sedia, io sarò lì. Ecco che cosa sa. E ora, prima di canalizzare, non si preoccupa di come sarà, quanto durerà, quale sarà l'argomento o se sarò lì. Lo vedete?

Perciò, l'esercizio che avete appena fatto vi mostra delle cose. Io so chi c'è qui. Conosco i processi del pensiero. Lasciate andare. La cosa migliore che possiate fare, prima di aprire la bocca verso un'altra persona, a cui dovete dire qualcosa di così sintetico, corretto, appropriato, bello, è di svuotare la mente da ogni cosa che potreste dire [Kryon ride]. E poi dire qualsiasi cosa vi arrivi. Ciò richiede fiducia e fede. E sarà l'Innato a parlare. Un'esperienza di tutto il corpo, collegato alla vostra coscienza, che farà la differenza nella vostra vita. 

È un insegnamento avanzato, per un gruppo avanzato, che era seduto sulle sedie oggi e che ha posto delle domande difficili. E quindi che cosa farete dopo? Spero che facciate pratica. Troverete qualcosa; quando lo fate, funziona. Tutto un altro modo di pensare, tutta un'altra lingua. Fidatevi, non cercate di capire. Sappiate solo che non siete mai da soli.

E così è.