Cronache Lemuriane

 

PREMESSA

Poter descrivere una esperienza interiore profonda quale la partecipazione agli incontri con Lee Carroll, il senso delle informazioni ricevute ma soprattutto la forza degli aspetti sottili che toccano le corde interiori di ognuno, è davvero cosa ardua.

Non volendo quindi fare una cronaca, vi offrirò alcuni spunti basandomi sul contenuto delle canalizzazioni ma ricordando che quanto scrivo sono stimoli che non hanno pretesa di completezza e che soprattutto risentono del mio punto di vista, ecco perchè suggerisco di attingere direttamente dalle canalizzazioni ufficiali (audio e trascritte). Confido comunque che quanto scriverò potrà essere di vostra utilità.

Shasta nuvole

INTRODUZIONE

Shasta, come molti sapranno, è un vulcano che si trova nel nord della California: riposa da molto tempo anche se gli scienziati non escludono che possa risvegliare la propria attività in un futuro. Attorno a questa vetta maggiore vi è una natura splendida, con diversi laghi di origine vulcanica che costellano i boschi di conifere che coprono l'intera zona.

Sono sorte piccole comunità alle pendici e personalmente ho visitato Weed e Shasta City, in occasione degli eventi che mi hanno coinvolto nel giugno del 2014.

Nell'auditorium del Siskiyous College di Weed si sono svolti gli eventi principali.

lago e shastaShasta è un luogo in cui moltissime persone si recano per la natura ma anche per la sua carica spirituale che ha fornito ispirazione a moltissime persone. Assieme a Sedona, in Arizona, è considerabile uno dei luoghi più importanti per coloro che in Usa cercano stimoli per una nuova spiritualità. Le comunità che sono intorno alla montagna sono poco più che paesi e ciò che attrae con forza le persone non è lì ma bensì nei sentieri e boschi della montagna stessa. Questa domina con la sua mistica ed imponente presenza tutta la zona, stupefacendo continuamente per i colori ed i cambiamenti che avvengono sulla sua vetta. E' un vero spettacolo della natura che unito a qualcosa di sottile che la permea, muove qualcosa di profondo. In ogni caso il senso di pace ed armonia è il “colore di fondo” sul quale poi ognuno costruisce la propria personale esperienza di questo luogo. Dal newager un po' naif in cerca di apparizioni e messaggi ricchi di effetti speciali, in quell'ansia volta a riempire la propria necessità di straordinario, agli amanti del trekking naturalistico che vogliono godere del verde e dell'azzurro di una natura ove orsi ed altri animali sono i “padroni di casa”, potrete incontrare davvero una vasta varietà di splendida umanità, ognuno con le proprie speranze e le proprie aspettative. Dal mi punto di vista posso dire che gli stimoli alla mia curiosità sono stati molteplici e tra un caffè americano e del cibo che fa eco all'Italia (ci sono molti discendenti di italiani in questa zona), l'acquisto di souvenir per gli amici e di libri per aumentare la densità culturale della mia valigia, ho nutrito una parte profonda di me riconnettendomi ad un passato antico.... ma procediamo con ordine (!) e concentriamoci sulle informazioni fornite da Kryon

(disponibili sul sito originale:

http://www.kryon.com/cartprodimages/2014%20downloads/download_Shasta_14.html ).

Lee e musicaNelle diverse comunicazioni date a Shasta, Kryon ha dedicato moltissima attenzione alla Montagna ed alla coscienza che risiede in essa: una coscienza Lemuriana e stellare poiché proveniente dalle Pleiadi. Chi segue le comunicazioni di Kryon conosce già questi temi ma per chi non si fosse mai imbattuto in queste informazioni, posso riassumere che l'umanità terrestre è figlia, spiritualmente, dall'umanità pleiadiana che sono a tutti gli effetti i nostri antenati stellari, i quali hanno agevolato quel passaggio evolutivo da esseri meramente biologici agli essere divini incarnati che siamo tutti noi. Tale stimolo non è stato di tipo tecnologico (come molti racconti frutto di una certa fantascienza amano descrivere) ma bensì caratterizzato dalla condivisione, insegnamento ed unione tra popoli e coscienze, che si è sviluppata per millenni prima di giungere alla stadio maturo. E' utile anche capire che il passaggio della nostra parte multidimensionale e divina, che transita in diverse esperienze nei vari sistemi stellari, è parte di un progetto universale che coinvolge molteplici passaggi dei quali quello pleiadiano è il più vicino e più recente rispetto al nostro tempo ma che ha visto in precedenza molti altri passaggi che si sono sviluppati in un tempo di evoluzione enormemente lungo, ben al di là del periodo che possiamo collegare all'esperienza terrestre. In pratica gli stessi Pleiadiani hanno vissuto la loro propria evoluzione, sino a giungere alla stadio di pianeta in ascensione e solo allora hanno potuto tramandare la loro saggezza ad un altro pianeta, il nostro, con un processo simile a quello che a loro volta essi hanno vissuto con i propri progenitori, provenienti da un sistema diverso dal loro. A nostra volta quindi noi disponiamo sia del lascito del Pleiadiani che di tutte le coscienze e civiltà che li hanno preceduti.

Lemuria è il nome della civiltà più antica, sulla Terra, che ha beneficiato del contatto diretto con i Pleiadiani per decine di migliaia di anni, permettendo lo sviluppo di una coscienza molto elevata e mettendo le basi per la successiva evoluzione autonoma degli esseri umani sul pianeta. Lemuria è stata individuata come isola/continente localizzata dove ora vi sono le Hawaii ma che all'epoca era molto più ampia ed alta della conformazione attuale. Questa civiltà si è sviluppata per molte decine di migliaia di anni (è stata la civiltà che per più tempo si è evoluta sul nostro pianeta come unitaria) sino a che il cambiamento della conformazione della loro patria li ha costretti a distribuirsi in diverse zone del pianeta, disseminando così la loro cultura, fondamenta di tutte le civiltà attuali. Chiaramente non era l'unico gruppo che si stava sviluppando sul pianeta e nemmeno l'unico che ha avuto contatti con i nostri progenitori ma è stato quello che ha posto le reali basi per l'evoluzione che è seguita, anche a livello energetico e multidimensionale.

Un'altra informazione sulla nostra storia, sconosciuta dalla scienza ufficiale, è relativa alle 4 civiltà precedenti all'attuale, generate dopo il completamento dell'esperienza lemuriana, che si sono poi susseguite nei millenni: esse si sono distrutte sino a giungere all'ultima, la presente, che è riuscita a superare il rischio di autoannientamento. Dopo Lemuria quindi possiamo considerare la nostra quale la quinta civiltà umana sul pianeta. Negli sconvolgimenti fisici (climatici e geologici) sperimentati in questo lungo tempo, quasi tutte le tracce di questo passato sono andate perse e quelle ritrovate attendono ancora di essere comprese dalla ricerca ufficiale, che non le riconosce, poiché la cronologia alla quale i reperti sembrano rimandare è molto diversa da quella su cui si basa l'attuale visione dell'evoluzione della nostra civiltà.

Queste premesse, che potrete approfondire nella lettura dei tanti messaggi dati in questi anni da Kryon sulla nostra storia, sono utili per comprendere il senso di quanto seguirà.

GIOVEDI' 13 GIUGNO 2014 – prima canalizzazione

LeeGiovedì Kryon ha ricordato come su tutto il pianeta vi sia la coscienza di Gaia che si può percepire ma che Shasta è particolare ed è per questo motivo che vi è un pellegrinaggio di persone che vengono solo per ascoltare queste energie.

Ha ricordato come esista un sistema per l'espansione del dio interiore attraverso i pianeti della libera scelta (uno per galassia ed in questo caso la Terra). Tali pianeti non sono un test mauna esperienza che per essere fatta necessita che via sia un seme che cambi la realtà umana dalla semplice biologia a qualcosa di ulteriore. Questo processo è stato qualcosa di lungo nel tempo: i Pleiadiani sono giunti su pianeta Terra 200000 anni fa e la loro opera assieme agli umani sul pianeta ha permesso tra i 50000 ed i 30000 anni fa di vedere un cambiamento (in altri messaggi ci chiarisce che in questo ultimo periodo possiamo parlare di una civiltà Lemuriana matura, che aveva una piena consapevolezza multidimensionale e che poteva usare il Tempio del Ringiovanimento).

Attraverso questo lungo processo i pleiadiani divennero parte dell'umanità e di questo antica origine è possibile trovare traccia in ciò che i popoli antichi tramandano a riguardo della creazione del mondo e dell'uomo.

Kryon sottolinea come i pleiadiani non facciano uso di astronavi poiché nel loro stato di ascensione sono entangled (connessi in una forma quantica e cosciente) con l'universo intero e possono spostarsi con la volontà, senza necessità di una tecnologia spaziale quale quella di navi fatte di materia. In realtà queste sono state create per noi, nel senso che poiché ci aspettiamo questo tipo di cose in alcuni casi vengono materializzate quale una forma di comunicazione ma in realtà se cerchiamo i pleiadiani non dobbiamo guardare alle astronavi.

Kryon accenna al fatto che anche i pleiadiani sono dovuti passare attraverso un processo di evoluzione ed hanno conosciuto nel loro passato le guerre ma quando giunsero alla pace ed evolvettero in una coscienza in ascensione, furono pronti per continuare l'opera e giungere sulla Terra per il passaggio successivo, trovando qui il successivo pianeta della libera scelta. Noi siamo i nuovi bambini poiché la nostra civiltà è giovanissima e prima dei pleiadiani vi erano i nostri nonni, cioè il popolo che a sua volta ha seminato il sistema delle Pleiadi con il seme della divinità interiore, ed altri prima di loro.

Tornando a Lemuria ci dice che questa era come una pentola a pressione, vista la sua conformazione, nel senso che chi era in quella civiltà vi era contenuto poiché isolato dal resto del pianeta. I Lemuriani avevano un'efficienza del dna maggiore della nostra e quindi anche una coscienza diversa, poiché in base all'efficienza del dna vi è uno sviluppo più elevato che comprende gli attributi quantici, che hanno effetti fisici quali ad esempio la durata della vita e la conoscenza intuitiva che proviene dall'essere connessi con l'universo.

L'unione tra Pleiadiani e Lemuriani è stato simile ad una unione di anime che per noi non è ancora concepibile perchè non è parte della nostra esperienza.

Quando i Lemuriani si mossero dalla loro patria e toccarono varie parti del pianeta giunsero nel continente americano ed a Shasta. Decisero quindi di muoversi nella montagna ma ciò venne fatto in uno stato di coscienza e di realtà diverso. Pleiadiani e Lemuriani (che possiamo considerare uniti in uno) si installarono nella montagna ma non nelle loro forme fisiche bensì attraverso le loro capacità multidimensionali.

Kryon ha anche onorato Aurelia Luise Jones che è stata colei che ha scritto diversi libri su Lemuria e Shasta. Kryon ci dice che lei venne in questo posto e li ha visti, pur attraverso i parametri della vecchia energia, descrivendo la città Telos nonché Adama. Grazie alla sua opera così importante tanto si è evoluto e dalla visione originaria che lei aveva avuto, ora si può dire più chiaramente che esse erano metafore. Lei si aspettava la città dentro la montagna e che i Lemuriani uscissero per le strade ma la realtà è diversa. Questo racconto difatti descrive in una metafora come una coscienza multidimensionale tornerà all'umanità ed aiuterà nel cambiamento.

Per spiegare ulteriormente lo stato nel quale si trovano i Lemuriani ed i Pleiadiani nella montagna, Kryon ci ricorda dell'ascensione di Elia (che molti ricorderanno essere stata descritta molte volte in passato) nel quale lui ha fatto “un passo nel campo”, riunendo tutte le sue parti per ritornare al suo stato dimensionale: il processo per loro è stato simile. Alle domande se quindi si tratta di Pleiadiani o Lemuriani, Kryon risponde di si. Se ci si chiede se Elia sia morto o vivo, Kryon risponde di sì. E' un modo che utilizza quando vuole dare una risposta ad una domanda lineare per questioni multidimensionali, e lo fa facendoci sorridere della differenza tra il pensiero 3d ed una realtà che è molto più vasta.

Kryon ci dice che nella montagna c'è eccitazione per quello che abbiamo fatto. Vi è una felicità simile a due che si cercano da tempo e si incontrano: noi cerchiamo loro e loro cercano noi. E' una riunione amorevole con i nostri genitori.

Kryon conclude ricordando di non cadere nella preoccupazione guardando i telegiornali e le notizie, che descrivono cose orribili. Le cose stanno cambiando ma coloro che hanno investito nella vecchia energia cercano di portarci indietro ma ci consiglia di rilassarci e lasciar che le cose vadano poiché non hanno alcuna possibilità. Si tratta difatti di un risveglio collettivo che porta, ad esempio, nuove persone a partecipare a cose “strane” come la riunione di Shasta.

Alla fine ci chiedere di rivolgere una domanda alle nostro cellule per discernere la verità sui pleiadiani: le nostre cellule conoscono tutto e risponderanno vibrando. Ci diranno: finalmente lo avete chiesto!

VENERDI' 14 GIUGNO 2014 – seconda canalizzazione

palco 1La canalizzazione del venerdì è stata doppia poiché ha visto una prima parte nella quale Peggy Phoenix Dubro ha canalizzato l'Universale Femminile per poi continuare con Lee e Kryon. Le canalizzazioni di Peggy hanno una energia che ha una grande coerenza e sintonia con quella di Kryon ed in più offrono una forza amorevole con una sua specificità. La profondità del lavoro energetico e spirituale che Peggy ha compiuto nella sua vita le hanno permesso di raffinare e sintonizzare la sua percezione sino a giungere ad una capacità tale che ora le permette di essere partner di una grande forza e saggezza spirituale. In questa prima parte ci viene ricordato come siamo cresciti e ci stiamo dirigendo verso la pace profetizzata. Stiamo comprendendo di più sul nostro lignaggio e la nostra storia inoltre ora una nuova banda di emozioni è disponibile, compassione ed amore, come non mai prima d'ora. La saggezza a cui ci stiamo aprendo è supportata dalla saggezza che abbiamo generato qui incarnati come umani ed ora è nella nostra vita quotidiana. E' importante crescere in integrità e forza per usare con saggezza il potere che abbiamo chiesto, rilasciando con maggiore semplicità le restrizioni che prima vivevamo. Il fondamento del messaggio è sull'unità tra noi e l'universo poiché siamo l'uno aspetto dell'altro. Nel messaggio ci sono alcuni passaggi di consapevolezza nei quali Peggy e l'Universale Femminile guidano i partecipanti in percezioni interiori e che sono di grande forza, per questi vi rimando all'ascolto della canalizzazione in audio.Peggy e Lee

Kryon ha poi iniziato a parlare dei tre passi per l'inizio dell'ascensione del pianeta. Ci ricorda che la natura umana sta iniziando a cambiare ed emergerà un essere umano più dolce e la civiltà cambia di conseguenza. Si diceva in passato che ciò non poteva avvenire poiché l'essere umano non è così, si diceva che non poteva cambiare ma man mano che il DNA inizia a lavorare ad una più alta percentuale di efficienza, la coscienza crea nuove idee e nuovi modi di fare le cose ai quali non si era mai pensato.

Ci ricorda che bisogna camminare prima di correre e vi sono tre aspetti di difficoltà esponenziale, 3 istruzioni per le vecchie anime in questo tempo. E' il segreto del cambiamento della coscienza. Kryon fa il parallelismo con l'educazione dei bambini che crescono. Tra i tre e cinque anni essi vivono il passaggio che gli permette di autodefinirsi. Guardano sé stessi e creano l'ego. In questi primi tempi hanno bisogno delle basi e non di cose complicate.

Il primo passo

La coscienza focalizzata alla sopravvivenza crea paura, sbilanciamento, isolamento, visione singola e l'essere mano si chiude in una bolla perché si è spaventati. Il primo passaggio è di uscire da questa modalità e rilassarsi, avendo fiducia in sé anche quando gli altri non credono in sé stessi. E' una dimostrazione di maggiore maturità. E' un cambiamento rispetto alla coscienza di conquista (che è un altro nome per indicare la coscienza di sopravvivenza). Un cambiamento di coscienza sul pianeta produce un cambiamento su tutto e non solo nelle persone che hanno interesse nell'esoterico ma anche nell'economia, nei governi, nella politica. Kryon chiarisce che ora i politici devono conquistarci, conquistare i nostri pensieri, le nostre opinioni, la nostra mente, la nostra decisione così che loro possano essere vittoriosi. Ciò è normale per la vecchia energia. Ma ci invita ad immaginare cosa potrebbe essere, immaginare che la conquista sia abbandonata. Allora i politici iniziano a parlare di saggezza, di ciò che bisogna fare, da un approccio carismatico passano ad un approccio saggio. Non parlano male di altre cose, non criticano l'altra parte politica. Sono saggi, maturi, gentili, non creano danno. Al di là della parte che rappresentano si vede la saggezza della persona ed il bilanciamento.

Questo è il passaggio più semplice: in un pianeta asceso quale la Terra è, in anno uno (2014) bisogna cambiare il modo in cui si agisce.

Il secondo passo

Kryon dice che non può spiegare compiutamente ma ci proverà.

Quando si entra in meditazione e preghiera cosa cercate? Qualche essere spirituale che è separato da voi? Chi è? L'essere umano è una presenza multidimensionale bellissima, ed abbiamo parti che vanno al di là di quel che pensiamo. Ci suggerisce che siamo più grandi di quel che pensiamo, non siamo singoli e c'è molto di più nella parte divina che necessita di essere riconosciuta e vista con maturità. Questo diventerà un veicolo per muoverci oltre, per prendere decisioni non perché qualcuno ci guida ma noi guidiamo noi stessi.

Kryon ci esorta a chiedere alla nostra struttura cellulare chi siamo, includere nel “noi” anche l'anima che è sempre stata qui: è più di un essere umano è la divina sorgente che è in noi.

“Siete voi che lavorate con voi”. La coscienza di sopravvivenza ci ha messo in una scatola che ci separa da noi stessi. Diciamo di aver necessità di maggior guida ma noi siamo isolati da noi stessi.

Ci esorta a rilassarci poiché noi abbiamo sempre la guida, 24 ore al giorno, e possiamo rilassarci.

Il terzo passo

Kryon dice che è la cosa più difficile e ne ha parlato per 5 anni: amate voi stessi. “Amate dio? Si... allora amate voi stessi.” Per amare noi stessi dobbiamo allontanare la colpa, è amore per il divino interiore e non è ego. In passato Kryon ci ha detto di guardare lo specchio e cercare l'Io Sono interiore ed è stata una metafora. “potete trovare nei vostri occhi Dio? O vedete la parte 3d? O vedete problemi, le cose incorrette, di cosa siete preoccupati...”

“ricevete questo invito: c'è una parte del vostro corpo che può andare oltre la dimensionalità quando voi pensate di essere pronti. La vostra struttura cellulare è pronta per andare oltre. Poiché siete divini aspettate risposte e di essere portati avanti. Risvegliate il potere in voi e più voi proverete e più il corpo si comporterà come un muscolo che inizia a fare esercizio e coopererà per andare sempre meglio. Definitevi nella divinità e nella multidimensionalità. Iniziate ad amare voi stessi. Non definite voi stessi basandovi sulla vecchia energia e quello che eravate e che avete provato ma

aprite la porta, guardate i nuovi strumenti ed andate oltre.

 

 

SABATO 15 GIUGNO 2014

Foto gruppo Braden e BruceNella giornata di sabato si sono avute due canalizzazioni, una più corta in mattinata e l'altra alla fine della giornata.

Kryon ha aperto ricordando come non ci sia predestinazione: abbiamo passato il punto di svolta ma tutto dipende da noi. Era stato profetizzato nell'antichità ed i potenziali sono alti. Ha menzionato la pace in Israele e ci invita a non contare gli anni di odio e fermarci perché non è mai accaduto. La Galassia sta aiutando e gireremo pagina, c'è un nuovo paradigma possibile e questo è l'inizio, sta iniziando. In Medio Oriente guardiamo per l'impossibile!

Nella canalizzazione principale Kryon ci rivolge alcune domande e stimola delle riflessioni: è possibile uscire fuori dal paradigma di conquista l'uno sull'altro? È possibile che il corpo stia aspettando che voi crediate che vi siano queste forze invisibili?

Ci ribadisce inoltre l'esistenza di una via accelerata (fast track) per l'illuminazione: è un sistema di aiuto che ha quattro attributi e che ora è disponibile. E' nuovo. Le altre passate civilizzazioni hanno fallito quello che siamo ora riusciti a fare. Le nostre credenze sono più potenti ore che in passato, la mente può azionare cose che sono enormi intorno a noi, cambiare l'ambiente, il corpo ed altro.

Il primo dei 4 attributi è l'Innato. Il cervello è buono per ciò che fa, è un computer che registra ma non è intuizione. Il pensiero intuitivo non viene dalle sinapsi ma c'è un altro sistema, un sistema di comunicazione tra lo spirito e noi: la pineale. I migliori pensieri intuitivi provengono dall'innato. Inoltre il registro akashico ha più energia che in passato e i prossimi bambini nasceranno con i ricordi e la saggezza acquisita: nelle prossime vite ricorderemo e non dovremo reimparare. L'Innato è la parte del corpo che ascolta le credenze: esso ascolta ciò che credi e nel quale coinvolgi il tuo cuore.

Il secondo attributo è il sistema pineale: è comunicazione, collegato all'Innato. E' il sentirsi in contatto. C'è più stabilità, un fattore maggiore di auto bilanciamento poiché indipendentemente dalla situazione si rimane centrati: questa è evoluzione, è un sistema spirituale.

A proposito del terzo attributo Kryon ci dice che nella galassia c'è una costante che è la rotazione intorno al centro della galassia. E' l'anno cosmico che viene chiamato REVS, rivoluzione intorno al centro. Tutte le civiltà (extraterrestri) hanno in comune questa costante. L'umanità terrestre esiste da meno di un REV ma ci sono esseri, civiltà che sono pronte ad interagire che hanno più REV. Inoltre c'è un differente elemento fisico: il sistema solare sta entrando in una una nuova radiazione, che interagisce con l'eliosfera del sole che a sua volta interagisce con il campo magnetico del pianeta. Quindi c'è una comunicazione tramite induzione che trasferisce dalla eliosfera direttamente al corpo umano, alla merkabah. Questa nuova radiazione è definita per far avanzare il dna, in modo da essere capaci di fare ciò che i Pleiadiani ed altri hanno fatto. Attraverso le credenze si possono sviluppare invenzioni e risolvere l'irrisolvibile. Kryon ci esorta a non avere paura delle radiazioni anche se alcuni scienziati saranno allarmati.

Infine il quarto attributo che è connesso al ruolo della montagna. Il nostro dna non è di qui e se non lo è, da dove viene? Kryon ricorda nuovamente il nostro collegamento con “le sette sorelle” (le Pleiadi) che svolgono un ruolo fondamentale anche in questo passaggio. Sul pianeta difatti esistono 24 luoghi accoppiati (nodi e nulli di cui Shasta fa parte), che creano un sistema di fast track: sono capsule temporali, cioè porte da aprire nel giusto tempo attraverso le credenze umane. Ciò che crediamo, che intuiamo, realizzando che siamo più estesi di quel che pensiamo, che siamo magnifici, permettono alle capsule temporali di aprirsi. Vedremo quindi l'emergere di nuove invenzioni, delle leggi della fisica ora sconosciute, la creazione della lente quantica e vedremo che l'umanità è quantica. Si aprirà un nuovo concetto di vita e inizierà una nuova scienza. Si giungerà ad uno stato di consapevolezza più elevato e si risolveranno i problemi, si inizierà a guardare gli altri in modo diverso. Kryon ci ricorda che c'è un sistema: più del corpo umano e delle cellule, includiamo cose che possono sembrare strane. Non si tornerà più al normale perché il normale è cambiato.

Le credenze attivano e le vostre credenze fanno la differenza, non il collettivo. “Voi fate la differenza.”

 

DOMENICA 16 GIUGNO 2014

Kryon in questo messaggio inizia nel ricordarci che al centro della galassia c'è un evento, qualcosa che è un evento senza tempo. La scienza 3d vede direttamente al centro della galassia e dice che c'è una specie di singolarità dentro un buco nero ma anni fa Kryon ha detto che non era così, che era un errore poichè ogni cosa in fisica viene in coppia, anche nelle cellule, nel dna, c'è un sistema in coppia. Non c'è una cosa sola ma una coppia al centro della galassia ma non abbiamo ancroa la scienza ed il concetto di ciò che può essere. Kryon sottolinea che c'è una trasmissione che avviene sempre dallo Spirito, da Dio, dal Sole Centrale, dalla Sorgente così come la vogliamo chiamare. E' una energia che “spinge e tira” e che non possiamo descrivere ma che c'è ed è sempre in trasmissione. Gli scienziati spiegano con 3d anche quello che è multidimensionale, poiché è l'unica cosa che hanno e quindi mettono quel che vedono in questo sistema invece di costruire qualcosa di nuovo. Sarà diverso presto nel futuro ma per ora è come se guardassimo in bianco e nero una storia che è a colori. Inoltre ogni cosa arriva in dodici (base 12) e mancano due leggi nella fisica. Kryon ci ricorda che in passato (in temi antichi) hanno usato il 12 (i Maya) anche se la base 10 era più semplice: c'era una ragione poiché tutto è a base 12. Questo sarà applicato alla fisica multidimesionale. C'è una energia che è benevola ed è bellissima, in costante trasmissione dal centro della galassia all'essere umano, che può cambiare tutto. Questa forza invisibile è più grande di tutto quello che c'è in 3d ed è invisibile e così tanto viene da noi.

Kryon sottolinea come nel Coro Lemuriano si sono ricevute le istruzioni su come usare i toni pineali per inviare suoni, cantare, alla Sorgente Centrale in modo che tutta la galassia potesse conoscere che noi siamo arrivati a questo punto della nostra evoluzione. Facendo questo abbiamo girato la chiave nella serratura ma c'è differenza tra aprire la porta e girare chiave e Kryon ad un certo punto ci ha detto che “ora voi state aprendo la porta con me”. Nel momento che è stato il più intenso sin dall'inizio della Light Conference, Kryon ci ha spiegato che i 24 luoghi sul pianeta (nodes/nulls), che creano 12 paia, hanno una energia che “spinge e tira” sono stati creati dai nostri genitori. Difatti il nostro lignaggio viene dalle stelle: la chimica può venire da qui (dal pianeta Terra) ma quello che è dentro di voi è Pleiadiano. Kryon chiarisce: “voi siete pleiadiani! Loro sono i vostri genitori spirituali, in amore con voi. Voi costruite la vostra propria coscienza, non c'è predestinazione. Passeranno generazioni, la vecchia energia ed i vecchi modi di pensare finiranno nella polvere e nuove vie emergeranno”. Le dodici coppie chiamate capsule temporali non contengono nulla: è una metafora, c'è qualcosa che ha a che fare con il tempo ed il tempo è proprio Ora. Le capsule sono come porte che non trasmettono nulla ma bensì sono ricevitori. Sino ad ora siamo stati come in una pentola a pressione senza ricevitori ma adesso inizia un processo nuovo nell'anno uno (il 2014). Ecco che Kryon ha identificato queste 12 paia: è il meglio che può fare per aiutarci a comprendere. Ci ricorda che il miglior modo di trasmettere (energia) è la terra e non l'aria e quindi le coppie sono in posti opposti del pianeta. Ce ne sono 12 e bisogna attivarne una certa percentuale per permettere che siano online per ricevere. Ne servono 4 paia per attivare tutto il sistema così che tutti riceveranno. Questo è la via accelerata per una più grande coscienza nel pianeta perché questo è il nostro desiderio, intento, credenza. Kryon dice che non è un caso che ci sono 500 persone all'ombra della montagna poiché è tempo di attivare queste paia: il partner di Shasta (che è un nodo) è il monte Ararat in Turchia (nullo). Ci sono grandi ragioni del perchè di queste coppie che hanno a che fare con la geometria bellissima dentro il pianeta. Kryon ci dice che aesso è il tempo per partire e non un tempo di confusione e riallineamento (come lo è stato il 2013). Poi quanto è accaduto dopo queste parole è davvero di difficile espressione ma i presenti hanno sentito chiaramente che si stava svolgendo qualcosa di enorme. “Voi siete venuti qui, vi è una coerenza in questa stanza ed in questi momenti state mettendo il pianeta online. Le cose accadono lentamente, con generazioni, quando un pianeta inizia a ricevere passa in un nuovo posto, e (il sistema per) la via accelerata è qui per aiutare. Adama è qui, portate la vostra attenzione in silenzio. Il nodo di Shasta è casa per i genitori, entrare nel cuore, nel nucleo, facciamolo assieme, le credenza nella stanza ha superato altri gruppi, c'è una coerenza. Luise (Aurelia Jones) grazie per questo. Adama siamo qui: quello che avete sperato accadesse è accaduto. E' l'inizio dell'attivazione di tutte le paia, che iniziano a ricevere informazioni che aiuteranno l'umanità a risvegliarsi. L'umanità è pronta in un modo che non è mai stato in precedenza. E' la ragione per cui siete qui, tutto è attivato il pianeta può andare avanti.”

 

Infine a conclusione di questo scritto sono felice di poter testimoniare della forza e dell'amore che mi pervadeva nel passaggio appena descritto, assieme alla chiara coscienza che tutto fosse perfetto. Grazie.

 

 

IL CORO LEMURIANO

Lee coro shasta

Nei giorni in cui i 300 partecipanti hanno cantato assieme, grazie alla guida di Todd Ovokaitys nonché Anders Holte (cantante che è già conosciuto in Italia per aver animato degli splendidi eventi con Lee Carroll ed anche individualmente) e Sylvan James (violinista e cantante che ha dato il suo contributo nel coro di Cancun dello scorso anno), si sono avute diverse canalizzazioni ove Kryon ha chiarito ulteriormente il senso di quello che si stava compiendo.

MOnika palcoInizio con alcuni appunti tratti dal riepilogo sviluppato da Monika Murranyi, la quale è autrice di alcuni libri relativi sempre ai messaggi di Kryon, che però ancora non sono pubblicati in Italia (anche se uno è in arrivo!).

Ci ha ricordato quanto detto da Kryon in relazione al trasmettitore quantico entanglend (interlacciato) con il centro della galassia, sul risultato dei due toni che quando si combinano creano una terza energia nonché che le capsule temporali non hanno nulla dentro ma attivano un sistema planetario collegato con la consapevolezza umana. Tale attivazione è avvenuta in quattro occasioni: la prima è avvenuta alle Hawaii il 21 dicembre 2012; la seconda nel 2013 durante il Kundalini Tour ove si è realizzata la profezia dell'incontro tra l'Aquila ed il Condor, quando la sacerdotessa Hawaiana Kalei'ilihai ha compiuto una specifica cerimonia presso il lago Titicaca, unendo l'energia del coro del dicembre 2012 che è infusa in lei con quelle del luogo; la terza in Messico, Cancun, durante il Coro della Compassione; infine la quarta ed ultima attivazione è avvenuta a Shasta, la domenica precedente, nel quale è stato acceso l'interruttore dell'intero sistema delle capsule temporali. Il coro che si stava per svolgere, secondo le parole di Kryon, sarebbe stata ed è stata la ricalibrazione. Kaleii alto

L'energia che viene ricevuta dalla Terra è emessa dal Sole Centrale ed il ricevitore è costituito dal sistema delle 12 coppie: questo è il sistema per i pianeti della libera scelta che sono in ascensione. Per attivare tutto il sistema quindi serviva l'attivazione di 4 paia sulle 12 complessive ma l'intero processo è per tutto il pianeta: si ricevono più informazioni dal Sole Centrale.

 

I MESSAGGI DI KRYON … e non solo

I messaggi ricevuti hanno chiarito molti passaggi e sono stati di estrema importanza. La voce di Lee Carroll e la saggezza di Kryon sono stati un filo conduttore delle varie fasi del coro che è stata per me, personalmente, una delle esperienze più significative che possa ricordare. Essere immersi in un campo sonoro come quello, creato da così tante persone armonizzate e coerenti verso un obiettivo che emergeva letteralmente dai nostri cuori, è stato qualcosa di indescrivibile. Fortunatamente per chi non è stato presente potrà vivere in parte quanto accaduto attraverso le registrazioni audio e video che presto saranno disponibili (confido già che tutto sarà pronto per l'evento di settembre in Italia e se non conoscete i dettagli visitate il sito www.enturage-di-kryon.it per sapere come farne parte).

PRIMO GIORNO

Todd shastaNel suo primo intervento Kryon ci ha ricordato che la voce ha una forza multidimensionale, che viaggia, ed è una terza forza (creata dal suono combinato con l'intento cosciente) che manda un messaggio. Difatti il pianeta è stato isolato come in una pentola a pressione che ora viene aperta. Il messaggio è rivolto a tutta la galassia: “stiamo arrivando, non abbiamo distrutto noi stessi e siamo pronti ad altro”. E' semplice ma prepara il campo per tutto quello che deve arrivare. Ha chiarito che a Maui si sono avute le attivazioni e le calibrazioni di default (base) ma che poi sono giunti altri toni più avanzati. C'è differenza tra attivazione e calibrazione: l'attivazione può essere fatta dal coro e da persone in altre parti (riunite in piccoli gruppi oppure in eventi planetari) che sono in grado di attivare il set delle coppie. Ciò però è solo un primo passaggio poiché è come accendere una radio che è pronta a ricevere ma poi serve calibrare, trovare la frequenza, per ricevere quello che è necessario. Kryon ha anche fatto un collegamento interessante ribadendo come 4 coppie hanno abilitato le 12 totali del sistema e queste prime costituiscono proprio una percentuale superiore al 30% del totale (4 su 12 sono in effetti il 33,3333333...%) superando quindi la proporzione che c'è anche nell'efficienza del nostro dna attuale che è del 30%. Ora il pianeta inizierà a ricevere, nell'anno 1, il 2014 è l'anno 1, perché il 2013 è stato l'anno della ricalibrazione.

Nel secondo messaggio della giornata è stata ribadita come vi sia alleanza tra la costellazione delle Pleiadi con la montagna (Shasta). La coscienza nella montagna non è nel tempo, è in uno stato quantico e quindi non hanno aspettato a lungo in uno stato quantico. Poi Kryon ha iniziato a parlare della fisiologia: l'essere umano nasce con una differenza nel chakra della gola (il pomo di Adamo) tra donne e uomini. Anche i Pleiadiani hanno delle differenze nella fisiologia ma questa è nelle corde vocali. Sulla Terra le donne hanno corde vocali più corte mentre per i Pleiadiani è diverso: le femmine hanno un muscolo nella gola che è simile ad una corda di chitarra ed hanno l'attributo di creare suoni più alti di quello che l'orecchio umano possa percepire. Kryon ha detto che i suoni che si creano durante il coro sono suoni del linguaggio pleiadiano e ne ha dato alcuni esempi! Vi invito ad ascoltarli nel file audio originale, al minuto 24 del primo giorno. Potrete ascoltare dalla voce di Lee/Kryon come si dica buongiorno e tu non sembri star bene in pleiadiano! La sorpresa è stata grande nel prendere consapevolezza che stavamo cantando nel loro linguaggio. Ciò è collegato al fatto che eravamo guidati da un sacerdote lemuriano (Todd) che ha avuto una madre pleiadiana.

Nell'ultimo messaggio della giornata Kryon ha ribadito come siamo nell'anno 1 e che c'è un modello nella galassia che è stato visto molte volte nel passato, quando un pianeta viene “seminato spiritualmente” da un altro permettendo la libera scelta affinché l'essere umano si svegli alla propria coscienza e decida di cambiare. Ha poi continuato con le “lezioni di biologia” con le quali, dice, molti scienziati non saranno d'accordo. Nell'essere umano sulla Terra si è avuta una fusione del cromosoma due (2) con il cromosoma tre (3) dando all'umanità un set di cromosomi diverso dagli altri mammiferi come la scimmia, giungendo ad avere 23 paia invece di 24. Numerologicamente 2+3 = 5 che significa cambiamento: un invito al cambiamento del dna non chimicamente, perché il dna chimico è completo ma l'invito è quantico. La coscienza è quantica e non è tridimensionale, è un attributo ed un elemento che confluisce con la chimica. Parlando dei maestri che sono vissuti sul pianeta ci ha ricordato come essi facessero cose inusuali, cambiavano la fisica, creavano cose, camminavano sull'acqua: questi sono esempi dell'essere umano con un dna differente, potenziato nel suo pieno potenziale a livello pleiadiano. I Maestri hanno mostrato il cambiamento ed è un invito a conoscere di più sul dna pleiadiano. Quando immaginiamo la tecnologia pleiadiana, noi cerchiamo tecnologie fisiche ma loro non hanno mai fatto questo. Essi come civiltà hanno avuto una esistenza sino a dieci volte più lunga rispetto a quella dell'umanità sulla Terra (anche se non in tutte le stelle del sistema delle Pleiadi, che in totale sono 9 differenti, perché alcune sono “solo” 3 volte più antiche rispetto a noi). I Pleiadiani non hanno usato strumenti fisici ma consapevolezza e la consapevolezza si sposa con la materia creando una propria tecnologia. Ad esempio in base alle conoscenze attuali si potrebbe dire che i Lemuriani non potessero avere la tecnologia del superfreddo e del ringiovanimento perché si pensa che non avessero le attrezzature adatte ma i maestri ci hanno mostrato che la coscienza può manipolare la fisica. Inoltre i Pleiadiani non hanno navi (spaziali) nella montagna ma è solo una illusione creata per noi: loro non ne hanno bisogno perchè nel loro stato di entanglement non ne hanno necessità. Kryon inoltre ci ha detto come la madre pleiadiana cantasse la ninnananna al figlio ed era è una musica di guarigione, infondendo nel bambino la protezione connessa a questa tecnologia così evoluta. Ci ha chiarito che: “voi state cantando la ninnananna, il loro linguaggio, ed ha effetto sul dna. Il dna pleiadiano in voi si sta svegliando. Le credenze potenziano le strutture corporee che avete, costruendo ponti nella vostra propria consapevolezza.”

SECONDO GIORNO

lee toniNel primo messaggio della giornata Kryon ci ha detto che il test è iniziato 30000 anni fa ed è relativo al “cosa sarebbe successo se l'umanità fosse stata lasciata sola senza guida”. La storia umana vera non è ancora conosciuta perché gli archeologi hanno dei limiti, dei pregiudizi. In futuro scopriremo che ci sono state ben 4 civilizzazioni che si sono distrutte, difatti verranno alla luce cose che non hanno senso nella cronologia che ci si aspetta. Per la galassia 30000 anni è davvero un piccolo tempo e, considerando la vita in tutta la galassia, noi siamo i nuovi “bambini”. Nei bambini ad un certo punto si vede un salto, un cambiamento importante nella consapevolezza, quando iniziano a pensare come un adulto. Kryon ci porta ad immaginare un pianeta con soli bambini, senza guida, senza maturità, saggezza. Cosa potrebbe accadere? Usa questa metafora per farci comprendere cosa è accaduto. Ben quattro volte la civilizzazione si è conclusa e questa è la quinta volta: gli antichi sapevano che era l'ultima e se non avessimo imparato ciò che dovevamo (per andare oltre) si sarebbe concluso definitivamente. Kryon inoltre ci ha fatto riflettere sul tipo di influenza esterna e benevola da parte dei genitori e grazie alla trasmissione dal sole centrale: “cosa dareste ad una popolazione isolata? Mc Donald e Monsanto? No, piuttosto dareste acqua pulita, insegnereste la rotazione delle coltivazioni, come creare gli strumenti per costruire, l'estensione della vita, mostrereste cosa c'è nella foresta e cosa possono usare, la letteratura, la poesia, la musica! E' questo è proprio quello che i Pleiadiani hanno dato a voi.” Parlando dell'evoluzione ci ha chiarito che certamente ci sono degli strumenti, delle macchine, delle invenzioni ma che arriverà un momento nel quale la coscienza si miscela con la materia come facevano i Maestri. Nella prossima generazione ci saranno cose inaspettate ed arriverà un tempo nel quale la scienza porterà attenzione a questo come la verità e non come cose strane.

tod e altri master coroNel secondo messaggio Kryon ha ricordato che la montagna è viva. Sono stati scritti libri da persone che hanno canalizzato chi c'è all'interno: Aurelia. Lei non si è reincarnata ma è presente in questo tempo di riunificazione con Adama. Il messaggio è che nella montagna vi sia una città lemuriana e pleiadiana, ed in questo caso è la stessa cosa. Anche ora ci sono alcuni che continuano a canalizzare Adama e lo fanno con i filtri personali che hanno e con quello che si aspettano. Kryon vede Adama viva ed è una coscienza quantica, che sempre è stata e che sarà sino a quando vorrà, difatti può scegliere il momento di ascendere quando sarà finito. E' possibile in questo stato di coscienza avere nel calendario la propria transizione, scegliere il tempo. Improvvisamente è accaduto ciò che non ci aspettavamo affatto e Lee ha cambiato timbro di voce e cadenza, ed Adama ha iniziato a parlarci direttamente: “Noi vi abbiamo aspettato, voi avete cantato la ninnananna nella nostra lingua! Mi vedete come un uomo ma non lo sono perché sono una coscienza. Abbiamo aspettato un lungo tempo per questo e c'era un solo modo per farlo e permettere così ai guardiani di rilasciare l'informazione: doveva accadere che esseri umani cantassero nella nostra lingua che non è stata mai scritta, mai scoperta, non c'è sul pianeta ma il ricordo doveva arrivare dall'akasha dell'essere umano. Il canto era l'unica prova che poteva soddisfare le condizioni e la montagna ha ascoltato. Nel giusto tempo e nel luogo giusto. L'inizio della maturità che necessitate, l'eleganza, avete creato la ricettività e la perseveranza. Ci sono cose che accadono dove c'è la vecchia energia, parti della vecchia energia che conosce a proposito di questa montagna e crea pacchetti di distruzione e guerra così che voi crediate che ciò che sta accadendo non sia vero ma non hanno possibilità, non con voi qui. State sentendo con il vostro dna la ninnananna che le madri hanno cantato a noi. Grazie, finalmente è tempo. La montagna oggi celebra.”

coro alla montagna

 

Nella terza sessione Kryon ha iniziato un dialogo con Yahee, il dott. Todd Ovokaitys, chiamandolo sul palco e facendolo sedere dinanzi a lui. Lo ha avvisato che quello che stava per dire non sarebbe stato un compito. In realtà in passato è stato dato ciò che poteva sembrare un compito (parla dello sviluppo dei toni e del coro) perché era già nel processo. Kryon a ripetuto che la ricezione che avviene dal centro della galassia, che è un collettivo assieme ai pianeti ascesi, ai pleiadiani, avviene attraverso i portali e ce ne sono 12 paia: c'è una saggezza collettiva inviata al pianeta. Ora con il coro si stanno calibrando: ciò è trasmesso alla Terra e riflesso dalle griglie magnetica cristallina e Gaia. Tutto è dato in tempo reale e giunge a chi sta nascendo, che cambieranno il pianeta. Inizia ora ed anche il coro può cambiare, perché questo è stato l'inizio. Ciò che Todd ha ricordato è arrivato letteralmente da un pleiadiano che è sua madre, perché è ancora viva, non con il corpo, ma in coscienza e lo ha aspettato per il risveglio. Sino ad ora Todd ha ricordato in un modo lineare e in questo modo ha ricevuto, registrato, insegnato...ma ora il sistema sta cambiando. I toni sono stati cantati e sono accurati ma ci sono toni molto più avanzati. I più recenti il 27 ed il 28 numerologicamente sono un 9 ed un 1, il completamento ed un nuovo inizio. A Shasta si chiude un segmento di energia e quando Todd riaprirà il coro ad Uluru, in Australia, sarà diverso. Sino a qui c'è quello che già conosceva ma il coro diventerà un calibratore catalitico del futuro. Todd avrà un ruolo differente: il coro creerà due toni diversi in modo che lui possa canalizzare ulteriormente. Non sarà dato in anticipo ma sarà canalizzato mentre lo farà, Todd lo sapeva che stava arrivando ed è tranquillo perché lo sta già facendo. Non sarà mai lo stesso due volte e cambia perché il mondo sta cambiando. I toni non si scriveranno ma saranno solo da “consegnare”.

Infine nell'ultima parte Kryon ci ha ricordato come la profezia degli antichi ha nomi diversi ma è sempre la stessa: il risveglio del puma, il movimento della kundalini, l'incontro tra aquila e condor. Ciò non ha nulla a che fare con la new age e con il coro ma ha a anche a che fare con questo che è un evento antico, venne insegnato dagli antichi per portare il pianeta ad un risveglio. E la realizzazione di una profezia: la stessa per tutti. Passando questo punto di svolta, questa quinta volta, c'è la possibilità di un potenziale per un pianeta asceso: non viene da Kryon ma dalle civiltà passate. E' parte di una cosa antica, pieno di speranza. Nel processo di realizzazione di questa profezia non c'è predestinazione ma solo un potenziale che è diventato così grande e potente in 25 anni: il potenziale è grande e non può tornare indietro. I maestri fisici dell'universo sono nell'evoluzione del pianeta, non è new age, non si tratta di un gruppo di fanatici che cantano strani toni ma è l'amore di Dio personificato. E' tempo di uscire dalla bolla per vedere ciò che è: è la manifestazione di quello che gli antichi hanno detto!

 

Ho quindi riassunto le informazioni principali ma vi è tanto di più! Il tono della voce di Lee, i suggerimenti sottintesi di Kryon, le porte che vengono aperte nella nostra coscienza non vengono dalle semplici informazioni ma dalla terza lingua che viene espressa in queste comunicazioni. Una terza lingua che risveglia quella saggezza in noi che ci fa riconoscere la nostra vera realtà e magnificenza!