user_mobilelogo

choir-image montagna

LEMURIA, LE NOSTRE RADICI STELLARI,

IL CORO ED I TONI PINEALI

Chi segue le informazioni che vengono divulgate negli ultimi anni da Kryon, canalizzato da Lee Carroll, è a conoscenza dell'importanza di Lemuria e dell'influenza Pleiadiana nello sviluppo dell'umanità. Amo le notizie che giungono da questa fonte poiché Kryon si dimostra estremamente equilibrato, agevolando una reale espansione della coscienza ed anche il racconto delle diverse fasi della nostra storia antica sono infuse di quella saggezza spirituale che ci libera da vincoli legati a mitologie spesso travisate. In questo specifico aspetto, relativo alla nascita della coscienza umana per come la conosciamo oggi, possiamo recuperare il nostro lignaggio stellare che contraddistingue quella parte di noi che ci rende spirituali ed espressione della Sorgente Divina e nella quale possiamo riconoscerci più pienamente. La connessione tra umanità terrestre e umanità pleiadiana (si perchè sono simili a noi nella biologia e morfologia), inoltre, non si ferma ma procede nel tempo per abbracciare diverse manifestazioni che si sono avute in diversi sistemi stellari. Il seme della coscienza multidimensionale e dello specifico test energetico che è connesso alla possibilità di vivere il libero arbitrio, difatti, è parte di una “staffetta”, se vogliamo vederla in maniera linerare, tra diversi pianeti oppure potremmo anche vederla come una cooperazione di una ampio gruppo di individualità-anime che sono specializzate in questa ricerca e manifestazione, le quali transitano e si espandono da sistema stellare a sistema stellare, danzando assieme nel tempo e nello spazio, in quel contributo unico che riescono a dare alla vita ed allo sviluppo universale. Ogni nostro passaggio di coscienza è un contributo a tutto l'universo ed affonda le proprie radici molto in profondità: dentro la nostra umanità vi è espressione di tutto ciò che è stato già esplorato, con la relativa saggezza acquisita, sia su questo pianeta che su altri. Il sistema è così ampio che Kryon ne delinea alcuni aspetti che e ci fanno intuire la magnificenza della nostra natura e della nostra vita. Riconoscere in noi e riconnetterci alla nostra radice Lemuriana ed ai nostri “genitori” Pleiadiani è il primo passo per riabbracciare consapevolmente questa vastità che ognuno di noi esprime.

PLEIADIANI: ANTENATI STELLARI

Faccio notare come Kryon chiarisce che il contatto tra i nostri antenati stellari e l'umanità terrestre non sia avvenuta con ipotetiche astronavi e strane tecnologie genetiche. Difatti i Pleiadiani hanno vissuto, dopo un lungo processo evolutivo nel quale anche loro si sono confrontati con il dilemma della dualità e dell'uso del proprio libero arbitrio, il processo di ascensione potendo procedere in uno stato di coscienza di piena attivazione del potenziale divino in sé. E' lo stesso processo che l'umanità ha ora iniziato e che impiega millenni per maturare completamente. Quando ciò viene compiuto, per quanto ci viene detto da Kryon, quello specifico gruppo è pronto a passare il seme della coscienza divina a quello successivo che, nel nostro caso, si stava sviluppando biologicamente sulla Terra. Ciò significa che l'umanità presente sulla Terra, che biologicamente aveva avuto uno sviluppo simile alle altre razze animali presenti sul pianeta, ad un certo punto è stata pronta per entrare in contatto con la coscienza Pleiadiana, in risposta ad un'armonia che è dettata da un livello universale molto più ampio. I Pleiadiani, nello stato di esseri con coscienza ascesa ed attivazione totale del loro DNA, con un semplice atto di volontà ed utilizzando le qualità quantiche connesse al pieno riconoscimentodella propria divinità, si sono trasferiti istantaneamente sul nostro pianeta senza uso di tecnonologie tridimensionali quali astronavi o cose simili. Il contatto con l'umanità, inoltre, non è stato qualcosa di breve e tecnologico ma lungo nel tempo, con molte generazioni di esseri umani che hanno convissuto pacificamente con i Pleiadiani e che tramite il contatto con loro si sono man mani evoluti, accogliendo la nuova coscienza ed il seme della coscienza divina in sé. Ciò ha avuto come conseguenza l'acquisizione del DNA multidimensionale che prima non era presente (con conseguente attivazione della Merkaba umana) ed alla mutazione anche del DNA biologico. Anche qui è utile immaginare come i Pleiadiani stessero assolvendo a quello che è un disegno molto più vasto, Universale, che è relativo alla manifestazione della coscienza divina in esseri individualizzati. Pertanto tutto è contraddistinto da amore ed unione, in un processo armonico durato molto tempo e che ha dato un nuovo frutto quale è l'attuale umanità terrestre, che ha in sé attributi di questo pianeta ed universali.

 

Lee coro

UMANITA' UNIVERSALE

Il contatto tra Pleiadiani ed Umanità terrestre, che vedeva i primi quali insegnanti di molta saggezza e soprattutto dell'arte (musica, poesia, canto...) che proveniva dalla precedente esperienza, ha dato origine ad una civiltà diversa dai gruppi che esistevano precedentemente. Lemuria, localizzata in corrispondenza delle isole Hawaii che all'epoca erano la vetta di un altissimo monte poi inabissatosi, è stata il nucleo di questa civiltà e per millenni ha gettato le basi poi dei successivi passaggi evolutivi. Ecco che parlare di Pleiadiani e Lemuriani, nelle prime fasi di questo sviluppo, ci porta a descrivere aspetti di una unica realtà. Quando dopo millenni di sviluppo ed espressione, praticamente isolati in questa specifica area, la morfologia del territorio è cambiata a seguito dei movimenti della superficie terrestre, ciò ha portato al trasferimento di diversi gruppi che lasciando la millenaria culla originaria, si è poi diffusa nel globo. Kryon ci avvisa anche che vi erano stati diversi gruppi in contemporanea oltre quello delle Hawaii ma che questo primo rimane in ogni caso il più importante, duraturo, evoluto ed influente.

ANIME CHE DANZANO NEL TEMPO

Ognuno di noi è espressione di una coscienza eterna, connessa al nostro DNA multidimensionale, che danza da stella a stella, attraverso migliaia di espressioni in corpi diversi. In ognuno di noi quindi possiamo recuperare la saggezza Terrestre dei millenni precedenti e delle civiltà che si sono susseguite nel tempo (la presente è la quinta, dopo quattro distruzioni avvenute in epoche lontane e di cui è rimasta traccia nel mito ed in qualche segnale sul pianeta), la saggezza Pleiadiana e quella delle altre stelle e popoli precedenti (Orione, Arturo, Sirio...). Kryon ci ricorda che siamo noi gli esseri specializzati per l'esplorazione dell'incarnazione e di come siamo capaci di portare nella materia quella coscienza universale e divina che sentiamo quale parte di noi stessi. Questo maestoso processo è simile ad una danza, dal mio punto di vista, che risponde a ritmi al di fuori della nostra comprensione, per obiettivi universali che non ci è dato di comprendere al nostro attuale stato di coscienza. L'umanità quindi ha uno scopo di amore grande ed in essa si possono individuare le cosiddette anime antiche che sono quelle che hanno avuto più incarnazioni (centinaia e persino migliaia di incarnazioni). In questo specifico periodo temporale, la finestra di 36 anni che ha nel 2012 il suo centro, si sta risvegliando in vario modo il ricordo di chi siamo e proprio in questo gruppo che ha maggiore esperienza di incarnazioni. Le anime antiche, quindi, sono i precursori di un processo che coinvolge tutta l'umanità e che porterà ad una maggiore armonia e pace. Questo processo dura generazioni ed è il primo passo dello stato di ascensione (intendendo il percorso attraverso il quale una specifica manifestazione umana diviene consapevole della propria divinità e ne attiva il potenziale pieno nella materia, potendo poi manifestare quegli attributi quantici connessi all'attivazione totale del DNA multidimensionale). Questo specifico momento di passaggio, nel quale abbiamo superato la fase che poteva portarci alla quinta autodistruzione, è particolarmente importante poiché possiamo vedere i balzi che la coscienza sta compiendo e portando alla nascita di bambini che manifestano doti interiori ed anche pratiche che lasciano stupefatti. Kryon ha parlato molto di questo e troverete molte informazioni nelle canalizzazioni pubblicate in relazione ai nuovi bambini.

Todd shasta

 

LEMURIA, IL SUONO, GHIANDOLA PINEALE, LINGUAGGIO PLEIADIANO, IL CORO

Quando riepilogato ci ha permesso di ricordare la connessione con Lemuria. Kryon ci avvisa che questa civiltà, che non era perfetta né illuminata, non era nemmeno una civiltà tecnologica come potremmo intenderla ora. Disponeva di tecnologia ma di un tipo più spirituale, derivante dal contatto con i Pleiadiani, con la quale potevano manifestare cose ancora irraggiungibili ora per noi ma che non erano qualcosa di “fantascientifico”, ma molto di più connesso alle facoltà spirituali. Avevano un DNA multidimensionale che era maggiormente attivato ed efficiente di quello attuale e quindi la loro interazione con la realtà era diversa. Kryon approfondisce in molte canalizzazioni il ruolo di uno specifico lemuriano di nome Yahee che è ora incarnato come Todd Ovokaitys il quale aveva un ruolo importante nella società lemuriana. In breve era il figlio di una pleiadiana che ancora oggi continua la sua opera di servizio nella forma attuale. Grazie a questa connessione con la coscienza pleiadiana della madre (di un'altra sua incarnazione ma qui è necessario per noi tutti estendere la nostra visione delle connessioni “familiari”) in questi ultimi anni ha ricordato degli specifici suoni e vocalizzazioni che facevano parte di questa antica tecnologia: i Toni Pineali. Quello che viene creato dalla voce umana attraverso la ripetizione di questi suoni è ciò di quanto più vicino alla lingua pleiadiana ed ha un effetto potente sulla ghiandola pineale, sul nostro intero sistema biologico-spirituale, e sulla realtà stessa. Difatti seguendo il suo ricordo che man mano riaffiorava, Todd ha divulgato questi suoni sino a creare dei gruppi e dei cori per eseguirli (al momento migliaia hanno appreso ed usano i toni in diverse nazioni, con risultati stupefacenti). Si è chiarito poi che questi cori avevano un effetto sull'intero sistema planetario, poiché sono una chiave attivante di un sistema connesso all'intera coscienza umana planetaria. Recentemente Kryon ha parlato di luoghi sul pianeta con una specifica energia (Nodi e Punti Nulli) individuandoli e chiarendo come essi funzionino a coppie. Negli ultimi incontri di Shasta (California) ha comunicato come tutti siano uniti in un sistema e che siano delle capsule temporali vuote. Il significato di questa fose strana espressione è che non devono intendersi come “forzieri contenenti risorse” ma, bensì, quali un complesso sistema di antenne che una volta attivate rendono possibile per tutta l'umanità una connessione più ampia con la coscienza e saggezza universale. I cori avuti nel dicembre del 2012 alle Hawaii, a Cancun (Messico) nel 2013, a Shasta (California) nel 2014, assieme ad un importante rituale compiuto in Sudamerica, dalla sacerdotessa hawaiana Kahuna Kalei'iliahi (Kalei), ha attivato l'intero sistema abilitando il prossimo passaggio evolutivo della coscienza umana.

SHASTA 2014

Un piccolo gruppo di italiani, di cui facevo parte, era presente in California ed ha contribuito e condiviso questa grande esperienza che ha lasciato in ognuno di noi una ricchezza ed una bellezza indescrivibile. Il coro era formato da oltre 400 persone (provenienti da otre 20 paesi) che divise in due gruppi hanno cantato i toni a coppie, creando un sistema sonoro multidimensionale di grande forza. Difatti alle armonie prodotto da un gruppo si univano quelle del secondo, creando un effetto irraggiungibile in altro modo. Ciò ha prodotto una serie di stimoli davvero potenti a tutti i livelli su coloro che erano nella sala (esecutori ed ascoltatori). In seguito approfondirò ulteriormente l'esperienza di Shasta ma la cosa che voglio trasmettere è che sarà possibile per tutti poterla rivivere poiché per la prima volta si è registrato l'evento con qualità cinematografica e presto sarà disponibile per la diffusione. Durante il Coro Kryon ha offerto molteplici informazioni che in parte ho riportato nel testo ma che sono per ora disponibili tutti in forma integrale sul sito Kryon.com (nella sezione audio http://www.kryon.com/cartprodimages/2014%20downloads/download_shasta_choir_channels_14.html ) . Animatori del coro oltre il dott, Todd Ovokaitys vi erano anche altri due conduttori, uno dei quali già noto in Italia per aver partecipato al primo evento con Lee Carroll nel 2013 e per essere poi stato a Milano per un seminario di approfondimento nel febbraio 2014: Anders Holte. Kryon ne parla come “l'uomo dalla voce d'oro” e potrete ascoltarlo andando alla pagina dedicata nel mio sito http://www.entourage-di-kryon.it/team-internazionale/anders-holte ).

coro shasta 2

 

IL CORO LEMURIANO EUROPEO (IN ITALIA)

20 E 21 SETTEMBRE 2014

Presto sarà possibile per tutti poter apprendere direttamente i Toni Pineali e sperimentare il lavoro del coro nel nostro paese, il quale ospiterà la prima esperienza del Coro Intenzionale Europeo. Questo coro eseguirà tutti i diversi Toni sino ad ora ricordati dal dott. Todd ma la cosa davvero unica è che per la prima volta il lavoro individuale e di gruppo andrà a rafforzare l'intenzione di ognuno. In effetti a differenza dei cori passati, di cui ho parlato, questo specifico ha un differente scopo che si manifesterà pienamente nella sua esecuzione. Per ora la cosa importante è sapere che ogni partecipante potrà inserire il proprio personale intento che confluirà con gli altri e con quello generale che riguarda l'evoluzione dell'intera Europa. Per chi senta il richiamo di Lemuria, sia semplicemente curioso ed in ogni caso volesse partecipare, questo coro si terrà a Milano Marittima (RA) il 20 e 21 settembre (su questo sito tutte le informazioni http://www.entourage-di-kryon.it/ ).

ESEMPI ED ASCOLTO DEI TONI

Per chi volesse ascoltare immediatamente alcune registrazioni precedenti, potrete visitare questa pagina del sito internazionale: http://www.pineal-tones.com/pinealtones/listen-here/ ed una registrazione più lunga qui https://secure.brcmagic.com/pages/pineal-home. Precisamente le registrazioni sono state effettuate durante il coro di Maui del dicembre 2012.

PROSSIMI APPROFONDIMENTI

In ulteriori occasioni approfondirò altri aspetti dell'esperienza di Shasta con l'augurio che possano essere utili per la personale evoluzione di coloro che si troveranno a leggere queste parole. In ogni caso rimando al sito internazionale per una più ampia conoscenza di queste tematiche, ai libri di Lee Carroll nonché al sito Stazione Celeste ove vi è un'ampia sezione dedicata a tutte le canalizzazioni di Kryon tradotte in italiano http://www.stazioneceleste.it/kryon.htm .

 

Leonardo Luca Ferretti

Contatti


 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    skypeskype ferrettiluca

 Logo-Facebookfacebook       Logo-telefono    cell. +39 3474788875